Bologna. “Un primo e importante sostegno finanziario agli agricoltori dei territori colpiti dal terremoto di maggio, è partito ieri con il pagamento dell’anticipo della Pac 2012 effettuato da Agrea, l’agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura dell’Emilia-Romagna”, è quanto comunica l’assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni.
La disponibilità finanziaria riconosciuta dall’Unione europea, che per la Regione Emilia-Romagna è pari a 33.397.245 euro, ha consentito di erogare una percentuale di contributo pari al 44,1% del premio disaccoppiato complessivo riconosciuto per la campagna 2012, a 10.428 agricoltori delle province colpite dal sisma”.
“La percentuale, la massima possibile date le risorse a disposizione, è inferiore al 50% dell’importo tradizionalmente corrisposto in sede di anticipo, ma rappresenta – sottolinea l’assessore – una soglia di aiuto significativa che consente alle aziende agricole dei territori colpiti dal sisma di fruire, con due mesi e mezzo di anticipo, di una base finanziaria a sostegno della ripartenza dell’attività produttiva”.
Agrea ha completato i pagamenti lo scorso 1 agosto, pertanto tutti gli agricoltori aventi diritto riceveranno l’accredito dell’importo dell’anticipo della Pac (politica agricola comunitaria) sul proprio conto corrente a partire dalla metà della prossima settimana. I premi pagati sono quelli relativi ai “titoli ordinari” e all’“aiuto specifico per il miglioramento della qualità dello zucchero”, di cui all’art.68 del Reg. CE 73/2009.