Imola. La Cgil in festa da giovedì 6 a lunedì 10 settembre al centro sociale “La Tozzona”, in via Punta 24 a Imola (quartiere Pedagna). Cinque giorni di musica, incontri e buona cucina. Lo stand gastronomico, che proporrà piatti tradizionali di qualità, sarà aperto tutte le sere e la domenica anche a pranzo.  
Una seconda edizione piena di stimoli. “Contrasto alla violenza sulle donne, legalità, lavoro e sviluppo, solidarietà sono le parole chiave della seconda edizione della Festa Cgil. Attorno a queste parole abbiamo costruito occasioni di confronto e appuntamenti musicali, come il concerto di domenica 9 dei Modena City Ramblers, serata dedicata alla solidarietà alle popolazioni terremotate – afferma Elisabetta Marchetti, segretaria generale della Cgil di Imola -, riscoprendo il piacere di stare insieme”.
Ai momenti di confronto parteciperanno, tra gli altri, Barbara Spinelli, esperta di femminicidio, avvocata che collabora a livello nazionale e internazionale con i Giuristi democratici e con la Rete femminista, i  presidenti di Legacoop e Confindustria regionali, Paolo Cattabiani e Maurizio Marchesini, il segretario della Cgil regionale Vincenzo Colla, Maurizio Landini, segretario generale della Fiom, il giornalista Giovanni Tizian, che vive sotto scorta in seguito alle sue inchieste su mafia e 'ndrangheta in Emilia Romagna, il prof. Enzo Ciconte, considerato tra i massimi esperti in Italia delle dinamiche delle grandi associazioni mafiose e curatore di una recente ricerca sui raggruppamenti mafiosi in Emilia Romagna, lo scrittore e autore televisivo Carlo Lucarelli, Daniele Borghi, il presidente di Libera Emilia Romagna (l'associazione presieduta da Don Ciotti che si batte contro le mafie).

PROGRAMMA
Giovedì 6 settembre
– ore 19: apertura stand gastronomico al coperto «Cosa bolle in pentola» (che funzionerà anche da asporto per tutti i giorni della festa)
– ore 20: musica, anteprima con il gruppo Stop “n” Go
– ore 20.45:  incontro “Il colpevole silenzio: contro la violenza sulle donne”, intervengono Tiziana Dal Pra (presidente di Trama di Terre), Elisabetta Marchetti (segretaria generale Cgil Imola), Assunta Signorelli (psichiatra, Azienda servizi sanitari Trieste), Barbara Spinelli (avvocata, autrice di “Femminicidio”), coordina Laura Giorgi, giornalista “Corriere Romagna”.
– ore 22: musica – Da Orbit a Stop “n” Go: storie di pop-rock imolese


Venerdì 7 settembre
– ore 15: Attivo dei delegati/e, pensionati/e e attivisti Cgil: L’impegno della Cgil nel dopo terremoto e nella ricostruzione di ciò che l’evento sismico si è portato via, partecipa Antonio Mattioli, segreteria Cgil Emilia Romagna.
– ore 19: apertura stand gastronomico al coperto
– ore 20: musica – Gas oline Trio, anteprima di musica rock
– ore 20.45: “Legalità, qualità del lavoro e dello sviluppo per ri-costruire il futuro”, intervengono Paolo Cattabiani (presidente Legacoop Emilia Romagna), Vincenzo Colla (segretario generale Cgil Emilia Romagna), Maurizio Landini (segretario generale Fiom Cgil), Maurizio Marchesini (presidente Confindustria Emilia Romagna), coordina  Massimo Franchi, giornalista “l’Unità”.
– ore 23: musica – Gas oline Trio: Not(t)e blues

Sabato 8 settembre
– ore 18.30: apertura stand gastronomico al coperto
– ore 19: musica – gruppi giovanili (in collaborazione con Cà Vaina): Venice Downtown – I legni di Grey – Lou & b – Luca Blues Man
– ore 20.45: “Occhio alle mafie di casa nostra”, intervengono: Giovanni Tizian  (giornalista, autore di “Gotica. ‘Ndrangheta, mafia e camorra oltrepassano la linea”), Enzo Ciconte (storico della criminalità organizzata all'Università di Roma, curatore di una recente ricerca sui raggruppamenti mafiosi in Emilia Romagna), Mirto Bassoli (responsabile Sicurezza e Legalità, segreteria Cgil Emilia Romagna), Daniele Manca (sindaco di Imola e presidente Anci, Associazione nazionale comuni italiani) Emilia Romagna, coordina: Lara Alpi, giornalista “sabato sera”.
– Ore 22:musica – Gruppo Eanda, tributo a Fabrizio De Andrè

Domenica 9 settembre
– ore 9.30: Insieme si cammina, camminata con partenza dal centro sociale “La Tozzona” di 6 km, aperta a tutti/e da 0 a 100 anni e oltre
– ore 10.30: esibizione di ginnastica artistica a cura della società Biancoverde;
– ore 12 (a pranzo) e ore 18.30 (a cena): apertura stand gastronomico al coperto
– ore 20.45: “Le emozioni passano e i problemi restano, dal 20 maggio ad oggi”: il dopo terremoto attraverso le testimonianze dei Segretari Cgil di Modena e Ferrara, Donato Pivanti e Giuliano Guietti.
– Ore 21.30: Modena City Ramblers in concerto  (con il contributo di Unipol). Ingresso libero.

Lunedì 10 settembre
– ore 19: apertura stand gastronomico al coperto. Cucina tradizionale di qualità + cena a base di pesce (per la cena di pesce occorre prenotarsi obbligatoriamente entro domenica 9 settembre presso lo stand gastronomico)
– ore 20: Duo Tonino e Renata, anteprima di musica anni ’60 e ’70
– ore 20.45: “Il coraggio delle idee. La cultura è l’unica arma degna di una società civile per affermare valori di giustizia, solidarietà e legalità”. Intervengono: lo scrittore Carlo Lucarelli e Daniele Borghi, referente di Libera – Emilia Romagna, coordina Paolo Bernardi, giornalista “sabato sera”.
– ore 22: Duo Tonino e Renata, balli di gruppo con musica anni ’60 e ’70

Tutte le sere sarà aperto lo sportello Sos consumatori a cura della Federconsumatori di Imola e verranno raccolti fondi in solidarietà alle popolazioni terremotate dell'Emilia. Sarà anche allestito uno spazio libri e prodotti Libera Terra.
Il programma completo si può scaricare dal sito www.cgilimola.it.