Castelvetro (MO). Con la sua splendida piazza a scacchiera il 15 e il 16 settembre, in occasione dell’evento  “Grasparossa! Qualità senza riserve”, Castelvetro di Modena si trasformerà in un vigneto e nel teatro di uno show cooking d’eccezione all’insegna del Grasparossa, l’eccellenza del Lambrusco. A rendere possibile tutto questo saranno 4 grandi chef modenesi che si susseguiranno sul palco per un menu a 16 mani. Ad aprire lo spettacolo gourmet, che si terrà domenica 16 settembre a partire dalle 18, sarà  Francesco Pedone del ristorante “Il cappero alle mura” di Castelvetro con un antipasto, seguirà il primo piatto a curato da Massimiliano Telloli dell’osteria “Stallo del pomodoro” di Modena. A realizzare la seconda proposta sarà Luca Marchini del ristorante “L’erba del re” di Modena. La dolce conclusione sarà affidata invece a Roberto Rossi del ristorante “Locanda del feudo” di Castelvetro.
La presenza di questi chef contribuirà a rendere ancor più ricca la manifestazione organizzata da Consorzio Castelvetro Vita e Comune di Castelvetro. Per chi vuole lasciarsi incantare dai colori e dai panorami che circondano la splendida cittadina del modenese, l’evento offre anche “Passeggiate in pendenza”, tra saliscendi ricamati di vigneti. Con “Grasparossa! Qualità senza riserve”, questo weekend di fine estate sarà dedicato interamente alle eccellenze enologiche locali dalla vite al bicchiere, grazie a un ricco banco d’assaggio in cui non mancheranno i vini biologici, in virtù dell’attenzione che da anni alcuni viticoltori dedicano a questo tipo di produzioni.  
Una manifestazione che celebra i tesori dell’enogastronomia come il Lambrusco Grasparossa, non può rimanere insensibile dinnanzi al sisma che ha ferito l’Emilia Romagna. Per questo il Consorzio Vita ha deciso di aprire un conto corrente di solidarietà e di avviare una serie di iniziative a sostegno di questo angolo d’Italia.  
(Per chi volesse contribuire personalmente segnaliamo i riferimenti:  Intestazione rapporto “CASTELVETRO VITA”, dipendenza “CA’ DI SOLA”, tel 059/702783, fax 059/702292; IBAN IT87F0538766710000002064936; BIC BPMOIT22XXX  – cadisola@bper.it  – Banca popolare dell’Emilia Romagna – Causale: Donazione terremoto Emilia 2012).