Appuntamento da non perdere per i buongustai con la “Festa delle Arzdore” in programma dal 31 agosto al 2 settembre. Una tre giorni tutta da gustare in pieno centro storico del borgo medioevale. L’iniziativa è promossa dal Comitato Arzdôre, in collaborazione con il Comune di Dozza e la Fondazione “Dozza Città d'Arte”. Tagliatelle, tortelli, tortellini, lasagne al forno e polenta tutti fatti a mano e con prodotti freschi saranno serviti negli stand collocati in piazza Zotti. Aperto il venerdì e sabato a cena e domenica a pranzo e a cena. Tutte le sere spettacoli di musica ed eventi. Si tratta di un appuntamento divenuto ormai tradizionale e giunto alla 22ª edizione che concorre a promuovere l'immagine di Dozza in termini di accoglienza ed ospitalità e valorizza la tradizione gastronomica dozzese. Le ardore, le massaie romagnole, sono le protagoniste indiscusse di una festa che richiama a Dozza migliaia di persone. Il successo è garantito in gran parte dal coinvolgimento dell’intera comunità. Oltre al Comitato delle arzdore, infatti, opera un “esercito” di volontari al lavoro per confezionare uno degli eventi più attesi dell’estate dozzese. Senza dimenticare che il ricavato della “Festa delle Arzdore” sarà devoluto in beneficienza alle associazioni locali. Prima e dopo mangiato, poi, è possibile passeggiare per le stradine del borgo e, magari, visitare le esposizioni previste o ammirare i murales che caratterizzano il borgo.