Imola. L'Ausl locale ha provveduto alla verifica della conformità delle autocertificazioni ticket in base ai dati contenuti nelle denunce dei redditi in possesso del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Sono così risultati essere oltre tremila i cittadini che nei prossimi giorni riceveranno una lettera che li invita a regolarizzare la propria autocertificazione riguardante il diritto di esenzione ticket per reddito ed età (per circa 500 assistiti) o l’appartenenza ad una determinata fascia di reddito (oltre 2500 cittadini).
I cittadini per i quali si è evidenziata la difformità dovranno recarsi entro 30 giorni presso lo Sportello Unico Distrettuale dell’Ospedale Vecchio di Imola (Cup-cassa, palazzina Lolli via Caterina Sforza 3) con la documentazione specificata nella lettera, per annullare l’autocertificazione non corretta e produrne una nuova ed eventualmente sanare le differenze nei pagamenti del ticket per prestazioni sanitarie o farmaci.
Successivamente, l’Ausl di Imola avvierà anche i controlli di conformità delle autocertificazioni di esenzione per disoccupazione presentate nel 2011 dai cittadini.
Con l’occasione si ricorda a tutti i cittadini la necessità di comunicare tempestivamente eventuali intervenute modifiche delle condizioni reddituali già autocertificate rivolgendosi agli sportelli Cup aziendali.