Ravenna. Ravenna si appresta a celebrare il 691° anniversario della morte di Dante Alighieri, come tradizione numerose iniziative, laiche e religiose, tra cui la consueta offerta dell’olio per alimentare la lampada votiva nella tomba del Poeta, a chiudere in serata il concerto dell'Orchestra Corelli. Tra gli eventi in programma domenica 9 settembre 2012, anche la costituzione del comitato “Amici della Faentina – il treno di Dante”, che si propone la valorizzazione storica e culturale della tratta ferroviaria che unisce Firenze con Ravenna.

Questo il programma delle iniziative previste: alle ore 10 in piazza del Popolo le autorità e le rappresentanze dei Comuni di Firenze, Ravenna, di alcuni Comuni tosco-romagnoli, e l'associazione storica Quelli del Ponte, formeranno il corteo celebrativo alla volta della Biblioteca Classense – Sala Muratori dove si svolgerà la prolusione all'Annuale di Dante di Gioachino Chiarini, (Università degli Studi di Siena) dal titolo “Quattro cerchi, tre croci. Tempi e silenzi della Divina Commedia”. Seguirà nella Basilica di San Francesco, alle ore 11.30, la Messa di Dante celebrata da Monsignor Marco Frisina, Maestro Direttore della Cappella Musicale Lateranense. Alle ore 12.30 nella Tomba di Dante si svolgerà la cerimonia per l’offerta dell'olio al sepolcro di Dante da parte del Comune di Firenze, rappresentato dall’assessore Maria Di Giorgi. Per tutta la giornata Piazza San Francesco ospiterà il mercato medievale a cura dell'associazione storica Quelli del Ponte.

La celebrazione dell'anniversario della morte di Dante, sarà anche l’occasione per lanciare un nuovo progetto: la valorizzare sotto il profilo turistico e culturale della tratta ferroviaria “Faentina” che collega le due principali città dantesche, Ravenna a Firenze. A tale scopo domenica si insedierà ufficialmente il comitato “Amici della Faentina – il treno di Dante” alla presenza dei rappresentanti dei Comuni Tosco-Romagnoli di Ravenna, Brisighella, Russi, Faenza, Marradi, Borgo S. Lorenzo, Vaglia, San Piero a Sieve e Fiesole, nel corso di un incontro con la stampa, alla presenza del presidente di Antonio Patuelli, del gruppo Cassa di Risparmio di Ravenna. L’incontro avrà luogo nella suggestiva cornice degli antichi chiostri francescani (saletta multimediale) al termine della cerimonia dell'offerta dell'olio.

La giornata si chiuderà con la musica, alle ore 18 presso gli antichi chiostri francescani della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, vedrà protagonista l’Orchestra Corelli ed il giovane pianista ravennate Cesare Pezzi, impegnati nell’esecuzione di celebri musiche di Mozart e Elgar. Dopo il successo riscosso all’edizione 2011, l’associazione culturale “Arcangelo Corelli – Progetto Tempo Primo” è stata invitata per il secondo anno consecutivo a partecipare con la sua orchestra alle celebrazioni dantesche che animeranno per tutto l’autunno i luoghi storico-artistici più suggestivi della città di Ravenna.