Castel San Pietro Terme (BO). Tutto pronto per la seconda parte del progetto “Green Earth” (Terra Verde) proposto dall’associazione “Salto Quantico” di Castel San Pietro Terme, nell’ambito dell’intensa attività di divulgazione e comunicazione scientifica che svolge con il patrocinio dell’Amministrazione comunale.
L’associazione, presieduta da Gloria Nobili, ha in calendario una serie di appuntamenti che prenderanno il via il 19 settembre con una serata sui pannelli fotovoltaici di ultima generazione. Parteciperà un esperto della ditta Wegaplast. Il 3, 10, 17, 24 ottobre ci saranno, invece , quattro appuntamenti dedicati all’acqua (tutte le iniziative si svolgeranno alla sala Sassi, dalle ore 20.30.
“Si esploreranno le caratteristiche dell’acqua potabile e delle acque minerali per capirne le proprietà in base agli elementi presenti in esse – spiega la professoressa Nobili -. Verranno rese note anche alcune curiosità sul comportamento dell’acqua, ad esempio riguardo l’eliminazione del calcare dalle condutture casalinghe e la sua ‘vitalità’. Sì, avete capito bene, la vitalità che è legata a particolari parametri fisici di questo liquido, così comune e così speciale nello stesso tempo. Infatti noi usiamo l’acqua con grande facilità, ma non ne conosciamo tutte le caratteristiche per poterla utilizzare al meglio per aumentare la qualità della nostra vita e  favore il nostro benessere”.
Nella prima parte dell’anno il progetto Green Earth aveva proposto alcuni incontri di informazione sullo sviluppo sostenibile e su alcune ‘buone pratiche’, che hanno riguardato soprattutto la coltivazione e l’uso di piante.
“Gli incontri precedenti sono stati seguiti con grande attenzione da un folto ed eterogeneo pubblico – prosegue la prof. Nobili -, che ad alcuni seminari ha anche avuto la possibilità di partecipare in prima persona per  sperimentare le idee proposte dai relatori (soprattutto nelle prime due serate dedicate a orto e piante officinali). Queste serate intendono essere un ‘richiamo’ sociale a partecipare alle proposte di miglioramento della qualità della vita quotidiana, fondate su esperienza e ricerca scientifica. La scienza che viene proposta infatti non è quella dei laboratori riservati ai pochi eletti, ma è quella che può essere spesa consapevolmente da chiunque abbia un po’ di buona volontà eco-sostenibile. Spesso ci ritroviamo nell’apparente impossibilità di scegliere con cognizione di causa o di distinguere quale sia la soluzione migliore per noi stessi, soltanto perché non abbiamo a disposizione le conoscenze opportune o non abbiamo dati sufficienti. Questo è il compito della scienza secondo lo spirito di ‘Salto Quantico’: rendere le persone consapevoli del mondo in cui viviamo”.
Inoltre a ottobre l’associazione parteciperà alle iniziative locali della Festa provinciale della Storia, coordinate dalla prof. Lia Collina, docente dell'Istituto Alberghiero. Grazie alla collaborazione della prof. Daniela Stefanelli (che ha già presentato una serata sulle erbe officinali) proporrà un’iniziativa sulle spezie, mentre la presidente Gloria Nobili presenterà un approfondimento storico di alcuni carteggi di Ignazio Danti, costruttore della prima meridiana della basilica di S. Petronio (1576), poi sostituita da quella attuale di GianDomenico Cassini del 1655.
Per informazioni: segreteria associazione culturale Salto Quantico – cell. 347 4081483 – saltoquantico@altervista.org. Programmi e approfondimenti su www.saltoquantico.altervista.org.