Casalfiumanese (Bo). Alla fine dei conti sono risultati 1.401 euro da utilizzare per comprare generi di prima necessità per le popolazioni emiliane colpite dal sisma. La cena di beneficenza organizzata venerdì 14 settembre scorso dal comune e dalle associazioni di Casalfiumanese ha così dato i suoi risultati.
Dai circa 1.800 euro raccolti in totale, tolte le varie spese, si è giunti ad un risultato molto soddisfacente. “Questo grazie anche al sostegno di molti fornitori delle materie prime – spiega Michele Santonastaso, organizzatore dell'evento- che ci hanno fatto forti sconti sui prezzi e talvolta veri e propri regali: l'azienda agricola Tossani e l'Agrimola per la frutta, il Conad Margherita di Alpi Davide, il forno pasticceria Dondi, il caseificio Spadoni e infine il vino del podere Monte di sopra, quello del podere Prantoni Leo e dell'azienda vinicola Franchini”.
La Croce Blu di Massa finalese aveva già consegnato agli ormai conosciuti benefattori casalesi una lista delle cose che servivano maggiormente; i soldi raccolti alla cena verranno così impegnati nell'acquisto di questi, per poi esser portati a destino con un'altra spedizione. (Elvis Angioli)