Imola. La città partecipa alle Giornate europee del patrimonio, sabato 29 e domenica 30 settembre 2012, presentando il progetto Card cultura. La manifestazione, nata nel 1984 in Francia, è diventata appuntamento in tutta Europa, una vera e propria festa per il patrimonio culturale pubblico.

La città di Imola partecipa alle Giornate con l’apertura ad ingresso libero del Museo di San Domenico, della settecentesca casa-museo Palazzo Tozzoni e della Rocca Sforzesca.


Per l'occasione l'Amministrazione comunale presenta il nuovo progetto Card cultura: su modello di esperienze simili già collaudate, la Card cultura è un modo con il quale i cittadini volontariamente contribuiscono al sostegno del patrimonio e allo sviluppo dei servizi e dei progetti culturali, godendo nel contempo di alcune opportunità e vantaggi offerti ai sottoscrittori della Card, come ad esempio riduzioni sulla quota di iscrizione annuale alla nuova Scuola di musica comunale, sul biglietto di ingresso ai singoli spettacoli della stagione di prosa del Teatro “Ebe Stignani”, sul biglietto di ingresso ai Musei civici, sul biglietto di ingresso alle iniziative di Giocamuseo, ed inoltre altre agevolazioni come l’iscrizione in anteprima ai laboratori dell’iniziativa “Estate a Casa Piani” e la possibilità di partecipare gratuitamente ad alcune visite ed eventi speciali.

Oltre ciò, la Card dà diritto anche a sconti e promozioni in negozi, servizi, associazioni di Imola e del circondario imolese che operano in ambito culturale che hanno aderito all’iniziativa.

La Card cultura viene rilasciata a seguito del pagamento di una quota di adesione dagli Istituti culturali imolesi a tutti i cittadini che ne fanno richiesta, indipendentemente dall’età. Sono state realizzate tre tipologie di tessere con validità annuale e con costi diversificati e agevolazioni diverse: Card junior (fino a venti anni) € 5; Card amico € 10; Card sostenitore € 100.

Per la prima volta, in occasione delle Giornate europee del patrimonio, sabato 29 e domenica 30 settembre 2012 sarà possibile sottoscrivere la tessera presso i Musei di San Domenico, Palazzo Tozzoni e Rocca Sforzesca.

Successivamente, oltre che presso i Musei civici, la tessera potrà essere sottoscritta anche presso la Biblioteca comunale di Imola, la sezione ragazzi della Biblioteca Casa Piani, La Nuova scuola comunale di musica, il Teatro “Ebe Stignani”, l’ufficio Iat di Imola.