Ravenna. Nel corso della visita che si è tenuta ieri 2 ottobre 2012 in municipio da parte dell'ambasciatrice della Lettonia Elita Kuzma, è emerso il desiderio di promuovere il turismo ai Paesi dell'est. Potenziare questo tipo di cooperazione già dal 2013 con voli diretti su Rimini conferma l'impegno comune per candidare Ravenna a capitale europea della cultura 2019. Riga deterrà questo titolo nel 2014.

“Stiamo guardando con particolare interesse anche i Paesi dell’est, e tra questi la Lettonia, sui cui far convergere azioni di promozione turistica a livello regionale – ha detto l’assessore al turismo Andrea Corsini aprendo l’incontro -. L’occasione principale per presentarci al vostro mercato sarà il 2014 quando inaugureremo a Riga, in una delle sedi espositive più prestigiose di quella città, la mostra dei mosaici antichi di Ravenna”.


All'incontro erano presenti anche Filippo Donati per Assohotel, Francesca Mini per RavennaIncoming, Gianluigi Casalegno per Confindustria, Nicola Scialpa per Federalberghi Confcommercio.

“La vostra è una città meravigliosa e ha tutte la carte in regola per aggiudicarsi il titolo europeo al quale aspirate – ha replicato l’ambasciatrice – . Per noi Ravenna rappresenta la porta d’ingresso per il vostro Paese verso il quale stiamo puntando come meta turistica, alternativa ai Paesi scandinavi, già dal prossimo 2013. Credo ci siano tutte le basi per creare le giuste collaborazioni anche in vista degli scambi che prevediamo per il 2014, anno in cui Riga sarà capitale europea della cultura, nel cui contesto il vostro Paese avrà un ruolo di rilievo a partire dalla rievocazione della ‘via dell’ambra’, il percorso che nell’antichità veniva seguito da Est a Ovest per il commercio di questo fossile”.