Imola. Tra 15 anni nel mondo si produrranno 6 miliardi di tonnellate di rifiuti all’anno, con impatti notevoli a livello economico e ambientale. La via d’uscita? Gestioni corrette e recupero dei materiali. Ecco di cosa parla il nuovo Dossier Hera dal titolo “Rifiuti: da problema a risorsa”, on line da lunedì 1 ottobre all’indirizzo www.gruppohera.it/dossier.
Si tratta di un approfondimento a 360 gradi, che mette in evidenza le varie sfaccettature di un tema che si può osservare da numerosi punti di vista: da quello economico, e quindi i costi dello smaltimento dei rifiuti, al costo ambientale, considerando che si prevede che nei prossimi 15 anni si arriveranno a produrre 6 miliardi di tonnellate all’anno di rifiuti, con una crescita del 50% rispetto ad ora; dalle politiche di Hera in tema di gestione di rifiuti ad un’analisi di dettaglio per scoprire che in Italia solo il 20% dei rifiuti prodotti è rappresentato dagli scarti domestici, il “grosso” dei rifiuti proviene infatti dalle industrie e dalle attività produttive.
L’attenzione viene puntata anche sulla piaga delle ecomafie nella gestione dei rifiuti, che sottrae una ricchezza “legale” a tutto il Paese da sfruttare anche in chiave anti-crisi, basti pensare che secondo il rapporto Ecomafie di Legambiente, nel nostro paese solo nel 2010 sono state sequestrate 2 milioni di tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi gestite illegalmente.

Nel Dossier si parla anche dell’energia a chilometri zero che si può produrre dai rifiuti ad esempio con il progetto dei biodigestori avviato da Hera e delle esperienze internazionali per capire cosa si muove nel mondo in questo settore e quali sono i problemi più impegnativi da affrontare a livello globale e le possibili soluzioni. E’ il terzo appuntamento con il Dossier Hera, dopo i 2 precedenti su Acqua e Smart City, ancora disponibili sul web. Nel dossier, oltre agli articoli di approfondimento, troveranno spazio anche molti contenuti multimediali.


L’uscita del Dossier si associa ad un’altra importante iniziativa editoriale di Hera, la pubblicazione del libro “Il mestiere di trattare i rifiuti”. Nel mondo ogni anno vengono prodotti circa 4 miliardi di tonnellate di rifiuti, con un impatto sull’ambiente e sulle economie di assoluto rilievo. Dietro il trattamento e il recupero di questa (letteralmente) montagna di materia esistono processi e attività che hanno o potrebbero avere su ambiente ed economia impatti enormi, positivi e negativi. Per aiutare a comprendere la complessità di questo sistema, Herambiente (Gruppo Hera) ha appena pubblicato “Il mestiere di trattare rifiuti”, un volume didattico di 123 pagine che, con un linguaggio semplice e una dotazione infografica e fotografica molto ricca, si prefigge di raccontare ai “non addetti ai lavori”, gli aspetti salienti della gestione del ciclo rifiuti: dalla raccolta, al recupero, fino allo smaltimento.

Un argomento, quello della gestione rifiuti, spesso oggetto di dibattito e confronto pubblico, su cui però è fondamentale acquisire una piena consapevolezza. E’ per questo che il volume, oltre ad essere disponibile gratuitamente per chi interverrà alla presentazione e scaricabile liberamente dal sito web di Hera, è in distribuzione a tutti gli insegnanti che partecipano agli incontri di presentazione, attualmente in corso di svolgimento, dei programmi didattici Hera nelle scuole del territorio servito.