Ferrara. L’occasione è il festival  della rivista “Internazionale” che apre oggi, venerdì 5 ottobre, a Ferrara. Loro sono l’associazione  no profit “Grisù”, neonata. L’evento è la nascita della prima Factory della Cultura in Emilia Romagna. Si tratta di una ex Caserma dei Vigili del Fuoco (via Poledrelli 21) che, nei suoi 4.000 mq, ospiterà  una “casa per creativi”. Ma lo spazio, dato in concessione gratuita all’associazione dalla Provincia di Ferrara con un contratto a tempo determinato rinnovabile, non vivrà di soli eventi culturali. Esso si propone, con la sua rinnovata identità, di essere punto di riferimento sul territorio per lo sviluppo  dell’imprenditoria culturale, contribuendo così allo sviluppo territoriale complessivo. Il progetto si avvale della collaborazione di un network di eccellenze nazionali ed internazionali con l’ambizione di stabilire una relazione concreta fra questo e la realtà locale. Negli spazi comuni (le sale interne e l’ampia corte alberata), infatti, si organizzeranno laboratori, mostre e concerti, anche per coinvolgere la realtà del quartiere in un’ottica inclusiva e di rigenerazione sociale, attraverso la partecipazione di anziani, bambini e delle scuole presenti nella zona.

Lo scopo dell’iniziativa inoltre è favorire la nascita a Ferrara di nuove professionalità in ambito culturale, agevolare l’espansione di realtà imprenditoriali avviate da poco ma potenzialmente in forte crescita e, successivamente, avviare start up di imprese creative, dando gli spazi in gratuità. La selezione degli assegnatari degli spazi avverrà sulla base del merito tramite application form, in maniera graduale e progressiva rispetto alle proposte che arriveranno di occupazione.

Alle 19 di giovedì 5 il progetto sarà presentato in un incontro con la stampa alla presenza del vicesindaco di Ferrara Massimo Maisto, della presidente della Provincia Marcella Zappaterra e del presidente della Camera di Commercio Carlo Alberto Roncarati. La serata sarà animata da un dj set e dalla degustazione di specialità tipiche locali, e verrà inaugurata l’opera degli artisti Cuoghi Corsello raffigurante la grande “G” infuocata, simbolo di “Grisù”.
Inoltre oggi e domani, 6 ottobre, dalle 19 alle 24, in occasione della “Giornata internazionale del Contemporaneo”, promossa dalla rete dei musei italiani Amaci, alcuni degli spazi della ex-Caserma saranno aperti al pubblico.

(Virna Gioiellieri)