Imola. I volontari “Clown di corsia” della Croce rossa italiana e di “Il Ponte Azzurro” segnalano di aver ricevuto in questi giorni varie richieste di chiarimenti da parte di cittadini di Imola in merito a raccolte fondi a sostegno di attività di clownterapia che risultano effettuate da persone che sosterebbero, vestite da clown, davanti a supermercati ed ospedali.
I rappresentanti dei due gruppi precisano che i loro volontari effettuano servizio gratuitamente all’interno della divisione di Pediatria dell’ospedale Santa Maria della Scaletta di Imola e che non sono in corso raccolte fondi per strada o nelle piazze né davanti ai supermercati. Tanto meno chiedono contributi all’interno o fuori dall’ospedale.
I volontari “Clown di corsia” della Croce Rossa Italiana e di “Il Ponte Azzurro” sono sempre riconoscibili attraverso i camici o magliette con logo delle rispettive associazioni e sono dotati di regolari tesserini di riconoscimento.