La Cgil torna in piazza con una manifestazione nazionale che si terrà sabato 20 ottobre a Roma. “Il lavoro prima di tutto! Cambiare l'agenda del governo Monti, dalla crisi non si esce riducendo il lavoro” è lo slogan scelto per una mobilitazione che nasce dall'esigenza, come ribadito più volte in questi mesi dalla Confederazione, di riunificare le tante vertenze aperte ripartendo appunto dal lavoro.

Il 20 ottobre la Cgil porterà in piazza le testimonianze delle diverse realtà italiane che ogni giorno fanno i conti con una crisi che sta mettendo in ginocchio interi territori, tanto che in Piazza San Giovanni ci sarà un gazebo per ogni regione al cui interno verranno illustrate le crisi dei vari territori. Inoltre, sarà un'occasione per dare voce ai tanti lavoratori che in questi giorni stanno portando avanti azioni di protesta per difendere il loro posto di lavoro ed essere ascoltati. C'è una distanza enorme tra le condizioni della vita reale dei cittadini e le azioni del Governo e del Parlamento per questo si chiedono al governo scelte chiare di politica industriale, detassazione delle tredicesime, sostegno ai lavoratori esodati, difesa degli insediamenti produttivi.

La manifestazione inizierà alle 10.30 e si concluderà alle 17.30 con l'intervento del segretario generale della Cgil, Susanna Camusso. Dal territorio imolese partiranno dei pullman. Per prenotazioni: Cgil Imola, tel. 0542/605611.