Bologna. Si è spento ieri all'età di 74 anni Pier Ugo Calzolari, ingegnere, professore di elettronica applicata a Bologna e poi per dieci anni, dal 2000 al 2009, rettore dell'Alma Mater Studiorum.

Numerose le manifestazioni di cordoglio del mondo della politica e dell'impresa, che in queste ore sono arrivate ai giornali. “Un uomo che ha dedicato la sua vita alla scienza e all’insegnamento della stessa ai giovani – lo ricorda così il presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna, Matteo Richetti si tratta di una perdita non solo per Bologna ma per tutta l’Emilia-Romagna e la comunità scientifica e culturale nazionale e internazionale”. Concordi le parole di Unindustria Bologna “Con Pier Ugo scompare una tra le figure più autorevoli della vita scientifica e culturale di Bologna. Ricordo con ammirazione il forte impegno, civile e morale, con cui ha condotto il nostro prestigioso Ateneo. A lui dobbiamo i primi passi della nostra Università in Europa e nel mondo”.


Nato a Granarolo, in provincia di Bologna, nel 1938, Calzolari aveva concentrato la sua attività di ricerca sulla microelettronica, collaborando sia con il Cnr di Bologna sia con quello di Parma. Scienziato di livello internazionale, nel corso degli anni ha ricoperto anche il ruolo di commissario di valutazione all’Institut Universitarie de France, di membro del consiglio scientifico del Centro internazionale di scienze e alta tecnologia dell'Unido, l’organizzazione per lo sviluppo industriale dell’Onu, e ha ricevuto tre lauree onorarie dagli atenei di Glasgow, San Pietroburgo e Montreal.