Imola. Kathleen Delaney & Claudio Jacomucci, rispettivamente danzatrice e fisarmonicista attivi sulla scena internazionale, presenteranno tre performance di teatro danza: “Aracne – The Rite of Tarantula” (una rilettura del Tarantismo pugliese), “Infernal Circles” (sul Mito di Orfeo ed Euridice) e “Cool memories” (un omaggio al filosofo francese Jean Baudrillard). Il tutto nell’ambito della rassegna “Sere d’Ottobre”, organizzata da Tilt. Appuntamento sabato 20 ottobre, ore 21, al Teatro Lolli di Imola (via Caterina Sforza 3). Ingresso gratuito. Alla fine dello spettacolo sarà offerto agli spettatori Vin brulé  (a cura della cooperativa Domus Renovata).
Domenica 21 ottobre, dalle ore 10 alle 15, sempre presso il Teatro Lolli di Imola, Kathleen Delaney & Claudio Jacomucci terranno un workshop sulla “Tecnica Alexander” per attori e danzatori.

“Aracne – The rite of  Taranta” (durata 15 minuti)
È un lavoro sul Tarantismo pugliese riletto attraverso la chiave del teatro danza. Il rito della”Taranta” è un esorcismo presente in Puglia da tempi antichissimi fino ai tardi anni ’70 che collega la penisola italiana a quel circuito di fenomeni in cui la danza assume un ruolo preponderante nel curare lo spirito, l’anima dell’individuo e nel connettere la collettività – come il candomblé e i riti africani. Il rito della taranta serviva a dissolvere la depressione, la negatività e l’esaurimento attraverso il ritmo. Chi soffriva del male di vivere affermava di essere stato punto dal ragno velenoso ed invocava le
grazie del Santo per la guarigione. Lo spettacolo è stato presentato in Italia, Olanda, Lituania e Russia e sarà in Francia il prossimo 26 ottobre.


Infernal Circles” (durata15 minuti)
Infernal Circles è una performance di danza e musica sul Mito di Orfeo ed Euridice. Mentre corre tra l’erba alta inseguita da un satiro, Euridice cade morsa da una vipera. Il suo corpo viene ritrovato da Orfeo, suo promesso sposo. Egli piange e suona una musica così toccante da commuovere gli Dei degli Inferi, che acconsentono a restituirgli Euridice a patto che egli non si volti a guardarla durante il cammino per uscire dall’inferno. Preso dal panico e dalla paura, Orfeo si volta, perdendo il suo amore per sempre.

“Cool Memories – Homage to Jean Baudrillard”(durata 30 minuti)
Questo lavoro nasce dalle riflessioni del filosofo francese Jean Baudrillard, sotto forma di frammenti scritti, narrati e fotografie. È un omaggio personale al grande pensatore recentemente scomparso, ispiratore involontario di tanti artisti, di nicchia e non. Si pensi che persino i Watchowsky brothers, autori del popolarissimo “The Matrix”, devono a lui la loro ispirazione. Questo pezzo è stato creato nel 2008 ed è stato presentato in Olanda, Polonia, Finlandia, Francia e Italia.

Il workshop
La Tecnica Alexander offre grandi benefici a tutti coloro che vogliano muoversi con leggerezza, libertà ed espressività. Il suo studio garantisce il miglioramento della resa performativa ed artistica, ed è pertanto divenuta parte integrante nella formazione artistica di molti prestigiosi istituti europei ed americani (dalla Royal Academy of Music di Londra alla Julliard di New York). Strumentisti, cantanti, danzatori e attori svolgono un’attività psicofisica molto complessa che coinvolge l’intero sistema sensoriale e motorio. Ogni strumento richiede l’apprendimento di una tecnica specifica che cresce in complessità e raffinatezza di pari passo con il maturare dell’esperienza interpretativa. Qualità come coordinazione, leggerezza, raffinatezza, equilibrio e chiarezza nel comprendere e nel comunicare le intenzioni sono elementi essenziali per una pratica artistica soddisfacente. Troppo spesso l’esperienza performativa è resa difficoltosa da eccessiva tensione muscolare, respirazione in apnea, ansia da palcoscenico. Scomodità e disturbo con il tempo diventano patologie (tendinite, ernie al disco, scoliosi, dolori cronici alle spalle, collo, schiena, polsi, gomiti).
Per molti anche lo studio e la pratica giornaliera sono sinonimo di sforzo, frustrazione e di reiterazione, perché non hanno esteso la loro tecnica all’osservazione delle reazioni individuali, del loro corpo, delle emozioni e dei meccanismi di apprendimento. I principi della Tecnica Alexander ripristinano un uso equilibrato di pensiero e corpo.
Durante questo workshop di Tecnica Alexander si affrontano temi come: coordinazione, movimento, percezione, tensione-rilassamento, respirazione, abitudini e riflessi, mentre nell’applicazione della Tecnica Alexander alla tecnica strumentale, vocale e nel movimento vengono illustrate strategie di studio e pratica giornaliera, analizzando e chiarendo l’intenzione, la direzione nel fraseggio, le strutture ritmiche, l’interpretazione, la forma.

Gli artisti
Kathleen Delaney (danzatrice, coreografa, insegnante certificata di Tecnica Alexander) ha danzato ed insegnato in Europa, in Russia e nei Paesi Baltici. È stata guest teacher e lecturer presso: Middlesex University (London), SNDO Hogeschool voor De Kunsten (Amsterdam), International Association of Dance Medical Sciences (New York), Academy of Dance (Vilnius), The Art of Movement (Yaroslavl), Academie voor Muziek, Woord en Dans (Herentals), ecc.
Ha fondato e dirige la Kathleen Delaney Dance & Music Company ad Amsterdam ed il progetto pedagogico internazionale Movement /Music / Alexander Technique. Di recente è stata in residenza presso l'International Choreographic Arts Center di Amsterdam (ICK Amsterdam).
www.kathleendelaney.org

Claudio Jacomucci è considerato uno dei più dotati ed originali fisarmonicisti sulla scena
internazionale. Ha presentato prime esecuzioni di brani di Luciano Berio, Franco Donatoni, Gyorgy Kurtag. Ha suonato in Europa, USA, Cina, Messico, Russia in numerosi festival e istituzioni come la Cornell University (USA), Filarmonica di Berlino, Concertgebouw (Amsterdam), Sala Oliver Messiaen (Parigi), Teatro alla Scala (Milano), Fondazione Gaudeamus (Amsterdam), Festival Synthese (Bourges), Nuova Consonanza (Roma), Sala Chavez – Unam (Città del Messico), Accademia Sibelius (Helsinki), per citarne alcuni. È insegnante certificato di Tecnica Alexander ed è docente di fisarmonica classica al Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara.
www.claudiojacomucci.com

Informazioni: cell. 340/5790974 – fax 0542/066306 – www.tiltonline.orginfo@tiltonline.org.