Ravenna. Al via una nuova stagione di Madra, il mercato agricolo che porta in pieno centro storico i prodotti di stagione del territorio. Ad inaugurare la nuova serie di appuntamenti, un talk show televisivo sul tema “Agricoltura fra tradizione e innovazione” a cura dell’emittente nazionale Agrilinea. La trasmissione, che verrà girata domenica 28 ottobre alle ore 9.30 nella sala Muratori della biblioteca Classense, presenterà un quadro del settore agricolo da diverse angolazioni. Grazie al contributo di una trentina di ospiti si parlerà della situazione delle aziende agricole del ravennate e degli stabilimenti in trasformazione, del progetto agroalimentare della Camera di commercio di Ravenna verso Germania e Austria, della cerealicoltura, della formazione specializzata per la filiera agroalimentare. Verranno inoltre affrontati temi quali la situazione del credito in agricoltura in ambito provinciale e i contributi; l’evoluzione del comparto agroalimentare nel territorio ravennate; il ruolo della cooperazione nel territorio; le strutture di trasformazione, l’intermodalità e il porto.

Davanti alle telecamere di Agrilinea sfileranno le aziende e le associazioni agricole, il porto, la scuola, le imprese locali, docenti universitari, Slow food oltre al sindaco Fabrizio Matteucci, il vicesindaco Giannantonio Mingozzi, lo stesso assessore Cameliani e il collega Libero Asioli, il vicepresidente della Provincia Gianni Bessi e, in collegamento video, Paolo Di Castro presidente della commissione agricoltura del Parlamento europeo e tanti altri esperti del settore.


Contemporaneamente, nella giornata di domenica prossima, il centro storico di Ravenna tornerà ad animarsi di bancarelle e buoni prodotti della terra anche in autunno, disposte lungo delle vie Mario Gordini, Corrado Ricci e delle zone limitrofe, che dalle 10 del mattino alle 7 della sera. Madra tornerà anche il 25 novembre presentando anche nella Sala Rotonda del Palazzo dei Congressi di Ravenna lo spettacolo di Andrea Segrè e Massimo Cirri “- SPR + ECO” dedicato ai temi dello spreco quotidiano. L’iniziativa è delle associazioni agricole Cia, Coldiretti, Confagricoltura e Copagri, con la compartecipazione del Comune di Ravenna, mentre l’organizzazione è a cura di Tuttifrutti. A Madra collaborano Slow Food e Cabina di Regia del Centro Storico. L’iniziativa gode del patrocinio di Regione e Provincia e del contributo della Camera di Commercio di Ravenna.