E’ fallito il tentativo, portato avanti dal Pdl, di fare approvare un novo, ennesimo, condono edilizio. Il decreto legge è sparito dall’agenda dei lavori del Senato grazie al voto congiunto di Pd, Idv, Udc e Lega. Contro l’ipotesi di una nuova sanatoria vi era stata un’ampia del movimento ambientalista, della società civile e del mondo della cultura. In particolare Legambiente aveva lanciato un appello sottoscritto da numerosi esponenti del mondo della cultura, della politica e della società civile, tra questi lo scrittore Roberto Saviano, il giurista Stefano Rodotà, il presidente di Libera Luigi Ciotti, Federico Oliva, presidente dell'istituto nazionale di Urbanistica, dal vicepresidente di Confindustria, Ivan Lo Bello, e dallo scrittore Carlo Lucarelli.