Imola. Un Psc (Piano strutturale circondariale) dal parto difficile (ri)vede la luce. Dopo gli incontri dei mesi scorsi e la fermata ai box per la sua revisione, la nuova stesura verrà presentata lunedì 26 novembre, ore 18, al teatro comunale dell’Osservanza (via Venturini 18 a Imola). L’incontro è aperto al pubblico e verranno illustrate le bozze dei documenti del Psc del Circondario e l’avvio del percorso che porterà all’adozione dei nuovi strumenti urbanistici nei dieci Comuni.
Relazioneranno Daniele Manca (presidente del Nuovo Circondario imolese) e Ivano Serrantoni (responsabile dell’ufficio di Piano federato).
“Il Psc è l’atto fondamentale che sostanzia il senso dell’autonomia del nostro territorio e nello stesso tempo la sua capacità di relazionarsi con il sistema regionale – sottolinea il presidente del Nuovo Circondario imolese, Daniele Manca -. L’obiettivo principale è superare la sommatoria di 10 diversi punti di vista in tema di urbanistica e 10 idee di sviluppo. In questo senso il Psc disegna una nuova struttura federata delle componenti urbanistiche ed economiche di uno sviluppo sostenibile in coerenza con le dotazioni territoriali, superando i confini amministrativi  comunali. Dopo la presentazione, si aprirà una fase di ampio ascolto e di coinvolgimento della comunità in tutte le sue articolazioni, economiche e sociali, per arrivare all’adozione entro la fine del mio mandato da sindaco di Imola”.