Bassa Romagna. In occasione della Giornata internazionale contro la violenza alle donne, il coordinamento degli assessori alle pari opportunità dei Comuni della Bassa Romagna ricorderà simbolicamente le vittime del territorio, domenica 25 novembre alle ore 10.15, con la deposizione di un fiore al monumento dedicato alle donne nel parco del Loto di Lugo. Per la stessa occasione sarà pubblicata, sul sito dell'Unione dei Comuni, di un'apposita sezione dedicata alla politiche di genere del territorio che raccoglie progetti, esperienze, informazioni e contatti relativi all'universo femminile.

Molte le iniziative in programma nei Comuni dell'Unione per promuovere progetti di sensibilizzazione per l'eliminazione della violenza contro le donne. A Bagnacavallo è in programma per domenica 25 novembre dalle ore 20.30, una serata di riflessione e spettacolo presso il Teatro Goldoni com “Le Rivoluzionarie”. Donne che hanno fatto l'Italia, dedicato alla capacità costruttiva delle donne e alla loro tenacia e intelligenza nel tradurre la passione politica in tappe di civiltà per il nostro Paese. A Conselice, presso la Biblioteca Comunale Giovanna Righini Ricci, sarà allestita una vetrina di libri sul tema: “Io sono mia. Pagine contro la violenza alle donne”. A Massa Lombarda alle ore 21.00 presso la Sala del Carmine del Comune di Massa Lombarda si terrà “Stra-ordinarie voci e storie di donne”, una serata di testi e letture e intermezzi musicali organizzata in collaborazione con Associazione Demetra – Donne in aiuto di Lugo, UDI – Massa Lombarda. Gli ingressi agli spettacoli sono a offerta libera, la cittadinanza è invitata a partecipare numerosa. Mentre a Lugo l'appuntamento è per martedì 27 novembre alle ore 17.30, quando si terrà presso il Salone Estense Rocca del Comune di Lugo l'incontro sul tema “Potenziare i centri rafforzare le donne”, con interventi di Ombretta Toschi (assessora Pari Opportunità del Comune di Lugo), Nadia Somma (Presidente Associazione Demetra donne in aiuto) e Mirella Dalfiume (Presidente Associazione Culturale Artemide).


“I fenomeni di violenza di genere sono tra le principali cause di morte femminile e sono purtroppo in continuo aumento, nonostante le iniziative a sostegno dello sviluppo di una nuova consapevolezza e cultura del rapporto uomo-donna – sottolinea il il Sindaco di Massa Lombarda e coordinatore degli assessori alle pari opportuni della Bassa Romagna Linda Errani – Ciò evidenzia come sia necessario continuare ad impegnarsi in modo congiunto, istituzioni, forze dell'ordine, associazioni e attori sociali nell'attuare azioni di prevenzione e sostegno sull'argomento, al fine di condannare un fenomeno di inaudita inciviltà che continua ancora oggi a negare i diritti naturali e fondamentali delle donne.”