Imola. Il ritorno dei fasti della Formula Uno all'Enzo e Dino Ferrari? La notizia è rimbalzata come possbiliità solamente per un giorno su un sito internet visto che c'è una data libera in Europa il prossimo 21 luglio, ma poi si è tornati alla realtà e con tutta probabilità si correrà in Austria a Zeltweg. All'autodromo di via Rosselli non è arrivata nessuna chiamata dall'entourage di Bernie Ecclestone e nemmeno il sindaco Daniele Manca, che con il presidente di Con.Ami Daniele Montroni si sente tutti i giorni, ne sapeva nulla. Anzi, Manca ha smorzato sul nascere gli entusiasmi: “Le nostre porte sono sempre aperte se qualche ricco petroliere o imprenditore volesse prendersi l'onore e l'onere di organizzare la gara all'autodromo sul Santerno, ma per quanto riguarda l'azionista di maggioranza di Formula Imola, ovvero il Con.Ami, non credo proprio che abbia le risorse disponibili nemmeno nel caso di un ribasso delle richieste tradizionali di Ecclestone. E io sarei il primo a non voler ipotecare un debito così ingente su Imola in un periodo di crsi economica nel quale dobbiamo razionalizzare al massimo le spese. Certo, nel 2014 ricorreranno i 20 anni dalla morte di Senna a Imola e, casomai, allora potremo cercare di far qualcosa di interessante per ricordare il grande campione brasiliano”.
(m.m.)