Imola. Da martedì 8 gennaio il centro storico sarà “controllato a vista” grazie a delle telecamere che controlleranno gli accessi al centro storico ed alla zona a traffico limitato. Si tratta, in specifico, del Sistema automatico di controllo degli accessi alla Ztl ed Ap (Area pedonale) con 4 portali (Emilia/Bughetti; Appia/Cavour; Selice/Emilia; Morelli/Emilia/Marsala) e del Sistema di rilevazione (solo numero e tipologia, no targa) dei veicoli che accedono al centro storico con 4 portali (Emilia/Caterina Sforza; Bixio/Rivalta/Saffi interno; Appia/Galeati; Emilia/Piazza Mirri). “Così come concordato col Tavolo d'area del centro storico, dalla loro accensione sino al 30 giugno 2013, gli impianti verranno collaudati e quindi non potranno essere utilizzati per elevare alcun tipo di sanzione – spiega l’assessore all’Ambiente, Luciano Mazzini -. In questo periodo di collaudo, gli aventi diritto al permesso di transito in Ztl verranno contattati da Area Blu che, sulla base di quanto definito col Comune di Imola, informeranno sulle modalità di rilascio dei nuovi permessi. Come già comunicato a tutti gli interessati è stata comunque prorogata la validità degli attuali permessi”.

L'attivazione dei portali dà attuazione alla terza fase del progetto di “Riorganizzazione della distribuzione delle merci in centro storico ad Imola”, dopo che nelle due fasi precedenti si era proceduto alla riorganizzazione delle aree di sosta commerciali. Il costo complessivo del progetto di “Riorganizzazione della distribuzione delle merci in centro storico ad Imola” (approvato dalla G.C. il 23/10/2007 n. 375)  è di €. 955.700,00 (Iva compresa) di cui €. 355.400,00 finanziati dalla Regione Emilia Romagna con le risorse dedicate agli accordi sulla qualità dell'aria ed il resto con risorse proprie del Comune di Imola;  il Comune ha poi incaricato Area Blu della realizzazione del progetto (delibera della G.C. del 30/9/2009 n. 342). I lavori realizzati consistono:
1) Incremento e ridislocazione delle aree di carico e scarico nel centro storico,
2) Ridefinizione delle fasce orarie di accesso alla Ztl ed Ap,
3) Servizio di van schering per il trasporto in centro delle merci con veicoli a basso impatto ambientale  (ibridi od a metano gestiti da area blu),
4) Piazzole di carico e scarico a prenotazione in Ztl ed Ap e sistema di gestione (3 situate in via XX settembre, via Morelli e via Appia),
5) Sistema automatico di controllo degli accessi alla Ztl ed Ap con 4 portali (Emilia/Bughetti; Appia/Cavour; Selice/Emilia; Morelli/Emilia/Marsala);  
6) Sistema di rilevazione (solo numero e tipologia, no targa) dei veicoli che accedono al centro storico con 4 portali (Emilia/Caterina Sforza; Bixio/Rivalta/Saffi interno; Appia/Galeati; Emilia/Piazza Mirri).