Imola. Due nuovi autovelox fissi verranno attivati a partire da martedì 15 gennaio lungo la via Emilia: il primo sulla direttrice Piratello – Imola nei pressi dell'incrocio con via Roncaglie, il secondo, che sostituisce quello posto in località Selva di Zello, sulla direttrice  Castelbolognese – Imola vicino al centro commerciale “La Scala”. In entrambe le direttrici, già da tempo sono stati uniformati i limiti di velocità innalzandoli a 70 km/h.
Gli impianti sono stati autorizzati dalla Prefettura di Bologna in base ad un'analisi sull'incidentalità e sul costo sociale degli stessi negli anni passati. Gli impianti integrano il sistema di controllo della velocità sulle strade extraurbane, avviato nell'agosto 2010.
“Il sistema ha senza dubbio contribuito a modificare i comportamenti degli automobilisti e a diminuire le velocità medie di transito in punti che in passato si erano contraddistinti per l'elevata e grave incidentalità stradale. Solo nell'ultimo anno i passaggi oltre i limiti consentiti sono diminuiti di oltre il 60%” fa sapere l’assessore alla Polizia municipale, Luciano Mazzini.
Ricordiamo infine che dall’1 gennaio 2013 le sanzioni per il superamento dei limiti di velocità sono così determinate:
– fino a 10 km/h in più rispetto al limite – sanzione pecuniaria € 41;
– oltre 10 km/h e fino a 40 km/h in più – sanzione pecuniaria € 168 e decurtazione di 3 punti sulla patente;
– oltre 40 km/h e non oltre i 60 km/h – sanzione pecuniaria € 527, decurtazione di 6 punti sulla patente e sanzione accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi.
– oltre 60 km/h – sanzione pecuniaria € 821, decurtazione di 10 punti sulla patente e la sanzione accessoria della sospensione della patente da sei a dodici mesi. Per violazioni commesse dopo le 22 e prima delle 7 la sanzione viene aumentata di un terzo.