Imola. “La giornata delle idee” promossa dai socialisti ad Imola e nel circondario ha visto una buona partecipazione. Circa 300 persone hanno contribuito ha selezionare le proposte contenute nel questionario predisposto dalla direzione nazionale del partito.
Le indicazioni scaturite nelle varie risposte, a livello nazionale, dovranno essere le linee guida per l’azione dei socialisti nella futura azione di governo nel Paese.
Nel nostro territorio i quesiti che hanno ricevuto maggiore attenzione sono stati i seguenti:
1) Su economia e lavoro: l’introduzione della patrimoniale sulle grandi ricchezze l’abrogazione dell’Imu  sulla prima casa e riduzione della pressione fiscale sui redditi da lavoro dipendente e pensioni.
2)Su laicità e diritti civili: introduzione nella Costituzione del termine “Laico” seguito subito dopo dall’ammissibilità dell’eutanasia e dalla tutela giuridica dell’unioni di fatto.
3)Sulle riforme istituzionali: elezioni diretta del Capo dello Stato / taglio del numero dei parlamentari e accorpamento delle Regioni.
4) Su giovani e sapere: potenziamento del servizio civile, sostegno a chi studia con merito, mutui agevolati per l’acquisto della prima casa, seguito da valorizzazione del merito nella scuola e riforma universitaria.
5) Sulla giustizia: effettività della pena e pene alternative per reati minori, responsabilità civile dei magistrati.
6) Sui beni comuni: equiparare alla media europea il  finanziamento alla ricerca e forte riduzione delle spese militari.