Emilia-Romagna. E' stato siglato un accordo di cooperazione tra l'Emilia Romagna Festival (ERF)e il Beijing International Music Competition (BJING ). In base a tale accordo dalla prossima edizione dell'ERF e per i prossimi cinque anni, saranno ospiti in regione i vincitori della rassegna che si tiene a Pechino. In occasione della tredicesima edizione dell'Emilia Romagna Festival, che si svolgerà tra luglio e settembre 2013, saranno ospiti il flautista sud coreano Sunghyun Cho, 21 anni, che oltre ad aggiudicarsi il 3° posto al BJING 2012, ha vinto anche il 1° premio al Concorso internazionale 'Severino Gazzelloni' 2012; e il flautista siberiano Matvey Demin, arrivato 6° al BJING 2012.

“L’accordo stipulato, senza dubbio di grande portata innovativa per la vita culturale del nostro territorio – ha spiegato il maestro Massimo Mercelli, direttore artistico dell'ERF – si inserisce in un quadro di collaborazioni con la Cina avviate da Emilia Romagna Festival nel 2011, quando in occasione dell’Anno della Cultura Cinese in Italia, ospitammo la prestigiosa Chinese Philharmonic Orchestra Hangzhou, diretta dal grande M° Yang Yang e accompagnata dall’enfant prodige del violino Ning Feng”.

Il Beijing International Music Competition è tra i più importanti concorsi internazionali della Cina. Nato nel 2006 a Pechino, è membro della World Federation of International Music Competition (WFIMC) di Ginevra, il principale organismo mondiale del settore associato all’UNESCO. Il BJIMC è aperto a più strumenti e ogni anno ne viene prescelto uno: il 2012 è stato dedicato al flauto, il 2013 sarà per il clarinetto mentre il 2014 per il violoncello.