Imola. “@TTRAVERSO – Immagini al confine” è il tema di un laboratorio realizzato dal Gruppo 193 di Amnesty International, in collaborazione con Ca' Vaina, che verrà presentato sabato 19 gennaio, ore 15, al Centro giovanile Ca' Vaina (V.le Saffi 50/B).

L'incontro sarà un'occasione per illustrare il laboratorio, rivolto a ragazze e ragazzi tra i 14 e i 20 anni, che prevede una serie di incontri da febbraio a maggio sul tema del confine. Che cos'è un confine? I gusti musicali, il colore della pelle, il sesso, l'aspetto fisico, i bisogni e i desideri, la propria storia: questi e molti altri possono diventare confini. Cosa c'è oltre, cosa spinge a superare un confine? La possibilità di incontrare altre persone, di vedersi da un altro punto di vista, di scoprire nuove opportunità.

Il percorso sarà curato dal fotografo professionista Antonio Falzetti, che curerà un laboratorio fotografico per rappresentare idee e prospettive sul confine e le esperienze vissute insieme. Il percorso sarà ulteriormente arricchito dalla presenza del regista imolese Giangiacomo De Stefano, che assieme ai ragazzi partecipanti curerà la realizzazione di un cortometraggio, progettato e costruito nel corso degli incontri.

La partecipazione al laboratorio @TTRAVERSO è gratuita ma a numero limitato; è possibile iscriversi entro il 26 gennaio, contattando la segreteria di Ca' Vaina (tel. 0542-43610; email: infogiovani@comune.imola.bo.it).