San Lazzaro di Savena (Bo).Sarà Ascanio Celestini il grande protagonista dello testo “Discorsi alla nazione – Studio per uno spettacolo presidenziale” che si svolgerà lunedì 28 gennaio alle ore 21 all’ITC Teatro di San Lazzaro, in collaborazione con il Circolo Arci Bellaria.

“Il tiranno è chiuso nel palazzo. Non ha nessun bisogno di parlare alla massa – recita una parte dello spettacolo -. I suoi affari sono lontani dai sudditi, la sua vita è un’altra e non ha quasi nulla in comune con il popolo che si accontenta di vedere la sua faccia stampata sulle monete. Eppure il tiranno si deve mostrare ogni tanto. Deve farsi acclamare soprattutto nei momenti di crisi quando rischia di essere spodestato. Così si affaccia, si sporge dal balcone del palazzo e rischia di diventare un bersaglio».

Rinnovando la bella collaborazione con Itc Teatro e Arci, Ascanio Celestini torna a San Lazzaro con uno spettacolo in cui ha immaginato alcuni aspiranti tiranni che provano ad affascinare il popolo per strappargli il consenso e la legittimazione, che parlano «come parlerebbero i nostri tiranni democratici se non avessero bisogno di nascondere il dispotismo sotto il costume di scena dello stato democratico».

 Sempre lunedì 28 alle 17 nella Libreria Modo Infoshop (via Mascarella 24/b – Bologna) prima dello spettacolo, Altre Velocità incontra il regista, attore e drammaturgo romano all'interno del percorso di incontri teatrali “Fogli di Scena”. Partendo dal suo ultimo libro “Pro Patria”, l'incontro sarà occasione per indagare la ricerca scenica dell'autore e la sua relazione con la parola letteraria e non solo.