Dozza (Bo). “Presenze / Assenze: Voci e storie della Shoah” èltitolo dello spettacolo che andrà in scena al teatro comunale martedì 29 gennaio, ore 9, in occasione del “Giorno della Memoria”. Durante la mattinata sono previste anche videoproiezioni di immagini dal museo “Yad Vashem” di Gerusalemme. Sul palco Corrado Gambi (voce narrante) e Paola Camerone (ombre).

Voci, immagini, suoni… e ombre… pagine ormai ingiallite di una storia ormai lontana che occorre mantenere viva nella memoria, pena il grande pericolo che possa ripetersi. Presenze di uomini, donne, vecchi, bambini… Presenze che sono testimonianza di tragiche assenze… grida nel silenzio delle macerie dei campi di sterminio… grida nel silenzio delle nostre coscienze. Il XX secolo è destinato ad essere “la zona grigia” della storia umana. È il secolo che con i campi di sterminio nazisti e l’assassinio delle persone di religione ebraica, ha generato negli esseri umani “l’intollerabile vergogna di essere uomini”. Vergogna che vi siano stati uomini che hanno potuto diventare nazisti, vergogna per non aver saputo impedirlo. Vergogna che si voglia o si possa dimenticarlo. Ed infine, vergogna che si debba anche solo pensare che possa nuovamente accadere. Sapere, conoscere, tramandare, restano le sole risposta contro questa vergogna. A noi spetta l’esercizio permanente dell’insurrezione contro l’intollerabile.
Questo spettacolo è occasione di profonda riflessione sui valori perenni della libertà, della tolleranza, della democrazia che attraverso la centralità dell’uomo e della sua dignità, costituiscono sicuro argine a qualsiasi discriminazione etnica, religiosa, razziale.
 
“La Compagnia teatrale della Luna crescente” è stata fondata nel 1984 e ha sede ad Imola. È diretta da Corrado Gambi, attore e regista. In relazione a specifici progetti e ai vari percorsi di ricerca, si avvale di numerosi collaboratori, attori, musicisti, artisti. Tratto dominante delle attività della Compagnia è l’interesse per il teatro come strumento di espressione degli individui. Questa visione del teatro e dell’arte non è slegata da una “assunzione di responsabilità” in termini sociali, e porta la Compagnia alla continua elaborazione e progettazione di proposte culturali, rivolte spesso a persone ed ambiti dove l’espressione è ostacolata o mortificata, o alla promozione dei linguaggi teatrali e della pratica teatrale, nella ferma convinzione della forza e della necessità dello “strumento-teatro”. Dal 2001 la Compagnia dirige il Teatro Comunale di Dozza (con i contributi del  Comune di Dozza, della Provincia di Bologna e della Regione Emilia-Romagna).

Paola Camerone, milanese di nascita e bolognese di adozione, ha frequentato il corso di laurea in “Dams Spettacolo”, laureandosi con la tesi “Teatro Gioco Vita: le ombre nella scena contemporanea” ed iniziando a collaborare con la suddetta compagnia teatrale, al termine del corso “Cercatori d’ombre” da loro stessi organizzato. A partire dall’anno 2000 si occupa della costruzione di sagome ed oggetti scenici per tutti i loro spettacoli e dell’ideazione e conduzione di laboratori sul teatro delle ombre, sia in Italia che in Francia. Presso la stessa compagnia anima le sagome dell’operina in musica El Retablo de Maese Pedro e conduce la mostra “Un mondo di figure d’ombra. Omaggio a Lele Luzzati” e gli spettacoli “L'ombra di Pollicino” e “Ombromania”, nelle tournée in Italia e Francia. Ha realizzato esperienze di laboratorio e letture animate per conto di scuole ed associazioni ricreative del bolognese. Con la Compagnia Teatrale della Luna Crescente mette in scena: nel 2010 “Stivali a Monte Sole” storia scritta da Giulia Casarini, sulla strage di Marzabotto, spettacolo prodotto dall’Anpi e dal Cidra di Imola; nel 2011 “Un pesce è un pesce”, spettacolo in cui il rapporto di amicizia nato tra un girino ed un pesce porta quest'ultimo alla scoperta della propria identità ed all'accettazione positiva della propria diversità; nel 2012 “Nel paese dei mostri selvaggi”, ispirato all’omonimo libro di Maurice Sendak.

Informazioni: Tel. (+39) 3475548522 – lunacrescente@tin.itwww.compagniadellalunacrescente.it