Faenza. Il Credito cooperativo ravennate e imolese ha donato 5 letti oleodinamici destinati al day hospital oncologico dell’ospedale di Faenza. Le importanti e sofisticate attrezzature consentiranno un migliore comfort ai pazienti che effettuano le terapie, contribuendo così a garantire oltre alla qualità della cura, anche quella di una sempre maggiore e adeguata assistenza globale, particolarmente utili alla percezione di essere curati.
L’aumento notevole dei pazienti seguiti presso il centro oncologico di Faenza e la loro complessità clinica ha, infatti, posto la questione di una adeguata attrezzatura nel day hospital: per questo è stata richiesta la donazione di 5 letti oleodinamici, tra le più complete attrezzature per la loro flessibilità nell’andare incontro alle diverse esigenze dei pazienti.
L’ospedale di Faenza viene così a dotarsi di attrezzature sempre più qualificate, grazie alla sensibilità di soggetti, quali il Credito cooperativo ravennate e imolese, che ha sempre dimostrato grande attenzione verso le problematiche della realtà sanitaria del territorio, sostenendo iniziative di ammodernamento e potenziamento delle tecnologie sanitarie.
Alla cerimonia di consegna della strumentazione erano presenti il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, il direttore dell’ospedale di Faenza Nazzareno Manoni, il responsabile dell’unità operativa di Oncologia Stefano Tamberi e, per il Credito cooperativo ravennate e imolese, il presidente Secondo Ricci e il presidente del comitato locale di Faenza Paolo Caroli.
Il sindaco Malpezzi ha ricordato il livello di eccellenza raggiunto dal reparto oncologico faentino, grazie all’impegno di tutte le componenti coinvolte, dai medici agli operatori che si impegnano giornalmente a fianco degli ammalati, ivi comprese le aziende – come il Credito Cooperativo – che col loro sostegno permettono la fruizione di strutture sempre più all’avanguardia.
Il presidente Ricci, nel consegnare l’attrezzatura per il suo utilizzo all’interno dell’Unità Oncologica, ha rimarcato il ruolo di banca locale del Credito Cooperativo ravennate e imolese, che in questa fase di criticità, ha deciso di mantenere e continuare il proprio impegno e la propria responsabilità nei confronti delle famiglie e delle imprese. Con questo intervento il Credito Cooperativo intende valorizzare anche tutti coloro che operano sul territorio, con costanza e passione, per costruire comunità locali sempre più coese, dimostrando di essere ancora una volta “Banca dei Soci e del territorio”.