Imola. Il sindaco Daniele Manca consegnerà il Grifo Città di Imola a Vittoriano Zaccherini, presidente dell'Aned che fu deportato nel lager nazista di Mauthausen. La cerimonia avverrà in municipio il 27 gennaio 2013, Giornata della Memoria, alle 10.30, nella sala del consiglio comunale. “Imola – dichiara Manca – vuole esprimere con il suo massimo riconoscimento la profonda gratitudine della comunità a Vittoriano Zaccherini. Con la sua assidua, instancabile e lucida testimonianza dell’orrore dei campi di sterminio, Vittoriano in questi anni ha rappresentato per generazioni di giovani imolesi un alto esempio di coscienza civile. Ha insegnato ai ragazzi l’importanza della verità e della memoria per sconfiggere la logica dell’odio e costruire una civiltà nuova, basata sul rispetto reciproco e il riconoscimento dei diritti di tutte le persone, senza distinzioni di razza, religione, pensiero”.

“La cronaca di questi giorni con gli arresti a Napoli di militanti di Casa Pound, movimento che si presenta anche alle elezioni politiche, che progettavano di violentare una ragazza perchè ebrea confermando un sentire antisemita che arrivava anche a negare la Shoa, evidenzia l'importanza della consegna del Grifo Città di Imola a Vittoriano Zaccherini”. A sottolinearlo è la Cgili molese. “La sua testimonianza come presidente dell'Associazione ex deportati e protagonista di quell'orrore ha permesso a molti di noi di conoscere l'orrore dei campi di sterminio insieme al valore della memoria, della libertà, della democrazia. Insegnamenti ancorati alla nostra Carta Costituzionale. Le sterili polemiche su questo riconoscimento da parte di qualche esponente politico evidenziano bene quanti residui di mera propaganda ancora permangano”.