Bologna. L'incontro intitolato “Residenze sanitarie psichiatriche: effetti collaterali (Le regole, le leggi, i desideri)” si terrà venerdì 8 febbraio 2013 a Bologna presso la sala Benjamin, via del Pratello 54, dalle ore 18.

Manicomi, residenze protette, pazzia, Trattamento Sanitario Obbligatorio, Legge Ciccioli: sono solo alcuni dei temi che si prenderanno in esame in questa occasione di riflessione sulle condizioni in cui vivono i malati psichiatrici.

Interverranno al convegno Maria D’Oronzo, psicologa del “Centro di Relazioni Umane”, l’Avvocato Francesco Miraglia del “Foro” di Modena, Vito Totire di “Medicina Democratica”, l’Unione Sindacale di Base e tanti altri del settore.

“Dobbiamo ricordarci – spiega l'avvocato Francesco Miraglia – che stiamo parlando di persone psichiatrizzate e non di oggetti, persone da rispettare e promuovere il loro diritto alla libertà. Spesso la contenzione e l'immobilizzazione del paziente viene ancora utilizzata per sopperire a carenze di personale o per generiche esigenze di ordine pubblico. Ciò è assolutamente inaccettabile, in quanto è violazione dei più elementari diritti costituzionalmente protetti posti a tutela della dignità della persona umana”.

(Elvis Angioli)