Dozza (Bo). L'Enoteca Regionale dell'Emilia-Romagna conquista nuovi spazi all'interno della Rocca di Dozza. Oltre ai locali del wine bar e del negozio nei sotterranei se ne andranno ad aggiungere altri in grado di ospitare eventi, incontri e degustazioni, per dare la possibilità ai visitatori di conoscere anche il “lato gastronomico” della nostra regione.

 

La Rocca del Gusto, questo il nome del progetto, “nasce dalla consapevolezza che il vino della nostra regione si esprime al meglio attraverso l’abbinamento con le tante eccellenze alimentari tipiche dell’Emilia Romagna.” Spiega il presidente dell'Enoteca Gian Alfonso Roda – Si tratta di un progetto ambizioso che aumenterà la capacità attrattiva con ricadute positive in termini di flussi turistici per il borgo medioevale di Dozza.”

 

Chiusa per lavori dal 11 al 25 febbraio alcuni eventi già in calendario subiranno modifiche: in particolare, il banco d’assaggio del Burson del 17 febbraio sarà rimandato al 10 marzo e la mostra “Le argille del Sangiovese” è sospesa nel periodo di chiusura. E’ invece confermata, martedì 19 febbraio, la prima serata del corso “Emilia Romagna tra cibo e vino: il piacere degli abbinamenti”: l’incontro si svolgerà in una parte della rocca non interessata dai lavori.