Pesaro (Pu). La Sigma è un rullo compressore. Anche il Pisaurum Pesaro deve arrendersi. Il primo quarto non è di quelli da ricordare. Errori da una parte e dall'altra, in attacco e in difesa, percentuali di tiro assai basse. Il punteggio, inevitabilmente, ne risente, almeno fino a quando capitan Guglielmo, a due minuti dalla prima sirena, spara la prima bomba di serata e accende la partita. Grillini lo segue a ruota. Porcellini fa tris ed è già fuga Virtus: 9-18.
Parziale di 12-2 dei padroni di casa (e un tecnico per proteste alla panchina imolese) e in tentativo di fuga va a male: 20-20 a tre dall'intervallo lungo. Ci vuole il solito Porc per dare un po' di respiro alla Sigma. Corazza si sveglia dal letargo e riporta a i gialloneri più sei in un amen. Il canestro di Vichi allo scadere, però, mantiene Pesaro in scia: 24-28.
E, sull'onda dell'entusiasmo, Cercolani e compagni si riportano in parità sul 32-32 prima della doppia bomba di Corazza e Grillini. Il tira e molla tra le due squadre non cenna a diminuire: tripla di Giacomini e nuovo -3, Guglielmo per il +5 Virtus. Altro canestro da tre di Grillini (ed ennesima risposta di Panzieri). Imola sempre avanti, ma forbice che non si allarga, anzi resta uguale alla terza sirena: 41-45.
Ora di chiusura? Pare proprio di sì. Quella che scende in campo per gli ultimi dieci minuti è una Sigma decisa ad abbassare la serranda sulla partita. Porcellini (due) e Di Placido segnano in rapida sequenza: +9 a 5 dalla fine. Ma Pesaro è dura a morire e non molla mai. Fino all'espulsione per proteste di Filippetti a 3'40″ dalla fine: il 4 su 4 dalla lunetta di Porcellini e il seguente canestro di Massari (con tanto di +15 Imola) spezzano le gambe al Pisaurum che, a quel punto, non ha più la forza di rientrare in partita.

Il tabellino
PISAURUM PESARO – SIGMA IMOLA: 49 – 66
Pesaro: Bertoni 1, Bianchi, Cercolani 9, Kosanovic n.e., Testa 6, Vichi 14, Panzieri 4, Cambrini, Giacomini 8, Filippetti 7. All.: Foglietti.
Imola: Pieri, Corazza 6, Grandolfi, Grillini 12, Di Placido 2, Cirla, Boschi n.e., Massari 8, Guglielmo 14, Porcellini 24. All.: Zarifi.
Parziali: 9-18, 24-28, 41-45
Arbitri: Paciaroni, Valleriani.
Spettatori: circa 100.