Imola. Tanto gente e tanto sole hanno premiato l’edizione 2013 del Carnevale dei Fantaveicoli,  andato in scena domenica 10 febbraio. Subito una novità: la partenza dall’autodromo, con i fantaveicoli schierati sia sulla griglia di partenza che dal lato opposto, sotto il semaforo di partenza ed uno starter d’eccezione, Fausto Gresini, che ha dato il via, insieme al sindaco Daniele Manca ed all’assessore alla Cultura e Turismo, Valter Galavotti, a questa 16ª edizione della manifestazione.
“Mi fa molto piacere essere qui, in questa festa con tanta gente che ci mette il cuore nel costruire questi fantaveicoli. Questo è un momento importante per la città ed è bello che si parta proprio dall’autodromo” ha detto Fausto Gresini, che quest’anno sarà presente con il team “Go E Fan – Honda Gresini” sia nel mondiale Moto Gp che nelle categorie Moto 2 e Moto 3. Da parte sua, l’assessore alla Cultura e Turismo, Valter Galavotti, ha espresso “piena soddisfazione per il grande successo” della manifestazione. Sono state ben oltre 20 mila le persone che hanno affollato tutto il percorso, applaudendo la qualità, fantasia e bellezza dei fantaveicoli in concorso così come l’allegria e vitalità trasmesse anche dai numerosi gruppi ospiti che hanno sfilato fuori concorso.
“Un grande festa di popolo, che premia la creatività e la fantasia, che mette insieme le diverse generazioni, dai bambini ai nonni, con l’unico obiettivo di fare qualcosa di positivo per la propria città – ha sottolineato Galavotti -. La partenza dall’autodromo è stata un’idea davvero azzeccata, così come la partecipazione di Fausto Gresini è stata molto apprezzata da tutti”.
“Essendo l’ultimo Carnevale che ho organizzato come assessore, voglio esprimere la mia personale riconoscenza a tutti quegli inventori che fin dalla prima edizione sono stati i veri protagonisti, dando un contributo fondamentale perché si formasse e affermasse questo Carnevale. Loro sono l’anima della manifestazione e mi auguro che continuino ad esserlo anche per il futuro”.

I vincitori
Quattro le categoria in concorso: “Fantaveicoli” “scuole”, “Centri sociali” e per la prima volta “Gruppi mascherati”. A vincere questa edizione nella categoria “Fantaveicoli” è stato il fantaveicolo “Il mago Gedeone scruta il mondo con attenzione” di Rino Savini, di Faenza. Al secondo posto Vittorio Tassoni, di Imola, con “Fantamobile, la macchina del tempo”; al terzo posto Renato Mancini, di Massa Lombarda, con “Le ali della libertà”.
Al primo classificato della categoria Fantaveicoli vanno mille euro; 800 al secondo e 600 al terzo. Tutti i premi sono in buoni spesa validi negli ipermercati e supermercati  Coop Adriatica  e nelle Librerie Coop.
“E’ il quarto anno che partecipiamo a Imola. L’idea del fantaveicolo ci è venuta tutti insieme, come gruppo di amici che ci divertiamo, nel tempo libero a pensare, progettare e costruire questi mezzi” racconta Rino Savini, che bissa il successo dello scorso anno. Il suo fantaveicolo misura 35 metri di lunghezza e comprende 12 piccoli carri, tutti collegati fra loro e ad una motrice elettrica. “E’ un omaggio al mondo ed un richiamo anche a rispettarlo. Per noi è già una grande soddisfazione partecipare, per mostrare l’idea che abbiamo realizzato; vincere, naturalmente, è una soddisfazione ancora più grande” conclude Rino Savini.
Quest’anno nella categoria “Centri sociali” era presente solo il centro sociale “Tarozzi” di Sesto Imolese, con oltre una ventina di partecipanti, tutti giovani, che hanno messo in pista il loro “Social Disco Piadina” e si sono aggiudicati la vittoria nella categoria.
Novità di quest’anno è il premio nella categoria “Gruppi mascherati”. A vincere è stato il gruppo “Le favole metropolitane di Pant’aria” con “Una strada e ½”, davanti al gruppo “Camper Club Le 3 C” con “La pennichella” e al terzo posto la Libreria il Mosaico con “C’era una volta”.
Nella categoria “Scuole”, la vittoria è andata alla Scuola Infanzia Giardino D’Infanzia con “La casa dei desideri”. Alla scuola vincitrice va il Grifon d’Oro, che verrà conservato per un anno, oltre ad una targa della Cooperativa Ceramica d’Imola; seconda la scuola primaria Pelloni Tabanelli con il fantaveciolo “Il mondo magico di Montebello”; terza la scuola primaria Marconi con “Da Guglielmo Marconi alla radio”.

Fra i premi speciali da segnalare il premio di Radio Bruno come fantaveicolo più ‘musicale’ (biglietti per concerti e gadget vari) andato a Laura Capirossi di Imola con “Juke box Band”; il Premio Hera che consiste in una “Ricicletta”, bici costruita in alluminio riciclato e che premia il fantaveicolo maggiormente “riciclato” è andato a Davide Bassi di Castel San Pietro Terme, con “Mosquito a rullo”; il premio “Ingegnosità e tecnica” è andato a Savio Torelli, di Coloreto (Parma), con “Auto di Batman”; il premio “Originalità e Fantasia” a Lorenzo Nardi, associazione Nick Company, con “Crisis”; infine il premio “Coreografia e Spettacolarità” è andato a Davide Ropa di Imola con “La cicogna bianca per William e Kate”. A tutti loro in premio un prosciutto offerto dalla Clai.

Martedì Grasso si festeggia ancora
Martedì Grasso, 12 febbraio, è in programma il Carnevale dei Bambini e dei Ragazzi, dalle 14.30 in piazza Matteotti. Vi sarà “La maschera più creativa”, sfilata, concorso e premiazione dei 3 costumi più  fantasiosi, originali  e ecologici riservato ai bambini e ai ragazzi (iscrizioni gratuite il giorno stesso dalle 14.30 alle 15.30), con un omaggio a tutti i partecipanti. Inoltre divertimento assicurato con il Park show dei balocchi, ovvero simpaticissimi e bravissimi artisti che intratterranno il pubblico con spettacolo di varietà sulle discipline circensi, teatro dei burattini, baby dance, zucchero filato, popcorn, palloncini sagomati, tiro ai cerchietti, tiro ai barattoli, tiro al bersaglio, gonfiabili.