Roma. Benedetto XVI  lascerà il pontificato il 28 febbraio. La stanchezza di un pontificato lungo e difficile e l’età avanzata sono forse all’origine di una decisione giunta come un fulmine a ciel sereno. La scelta è stata comunicata direttamente dal papa durante il Concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto. Un lungo periodo di riflessione e poi l’annuncio. Il successore sarà eletto entro il mese di marzo. Intanto la notizia ha colto di sorpresa tutti i governi  e anche diversi ambienti dello stesso Vaticano.