Imola. Riparte  “La grande macchina del mondo”, il progetto di educazione ambientale che Hera e Con.Ami da anni promuovono nelle scuole del territorio servito. Per quest’anno scolastico, Hera e Con.Ami hanno confermato e rafforzato il proprio impegno a sostegno dell’istruzione e del sistema scolastico locale, con un’ampia offerta didattica, interamente gratuita per le scuole del territorio imolese. Saranno infatti coinvolte sui temi dell’acqua, dell’energia e dell’ambiente più di 150 classi per oltre 3.300 studenti. A questi si aggiungono le attività nei Comuni del faentino, per altrettanti 3.000 studenti. Il progetto quest’anno è stato arricchito con 9 proposte formative nuove. Gli insegnanti hanno quindi potuto scegliere tra ben 33 progetti, rivolti a tutte le fasce scolastiche, dalle materne alle secondarie di secondo grado.

Sono 100 le ore formative in più messe a disposizione da Hera e Con.Ami rispetto alla scorsa edizione del progetto, per complessive 1.000 ore. Tutte le attività sono condotte dalla onlus Geolab e dall’associazione Ecosistema.

Hera e Con.Ami collaborano da 10 anni nella proposta di attività educative nelle scuole del territorio e sono stati fino ad ora oltre 33.000 gli studenti coinvolti, una formazione continua che costruisce competenze e conoscenze che rimangono nel tempo.

 

I percorsi scelti

Nel circondario imolese sono state 65 le classi che hanno scelto l’acqua come argomento da approfondire. I percorsi sui rifiuti sono stati invece preferiti da 40 classi mentre 34 hanno optato per quelli  sull’energia. 12 sono poi le classi che partecipano agli Itinherari invisibili, che comprendono un primo incontro in classe e una successiva visita a uno o più impianti: in questo caso gli insegnanti hanno scelto di visitare la stazione ecologica di Imola, il potabilizzatore di Borgo Tossignano e la centrale di cogenerazione di Ferrara.

I programmi dei percorsi sono differenziati a seconda della fascia scolastica, con incontri e lezioni animate per i più piccoli e laboratori didattici e visite agli impianti per i più grandi, per invitare i ragazzi a riflettere sulle risorse, portandoli a esplorare il mondo dell’acqua, dell’energia e dei rifiuti.

 

Un video su “I sentieri dell’acqua”

Oltre ai percorsi didattici, a tutte le scuole che hanno scelto di aderire ai progetti sull’acqua verrà distribuito il video “I sentieri dell’acqua” prodotto e realizzato da Sonne Film per conto di Con.Ami e Gruppo Hera. Il video racconta in modo semplice il “ciclo dell’acqua”, ovvero il complesso percorso che compie l’acqua per essere potabilizzata ed arrivare ai nostri rubinetti e ciò che succede dopo, attraverso la fognatura e il processo di depurazione che restituisce all’ambiente un’acqua pulita. Nel video trovano spazio anche consigli sul risparmio idrico e informazioni sulla quantità di acqua necessaria per produrre gli alimenti.