Cotignola (Ra). L'associazione Cambio Binario si è aggiudicato il bando per la gestione del Teatro Binario. Scaduta la convenzione con TeatroVivo, si è proceduto ad una gara per affidare la gestione delle attività culturali della struttura ad una associazione locale con l'intento di proporre una programmazione teatrale che potesse intercettare anche i bisogni di ragazzi, famiglie, bambini ed associazioni. La programmazione 2013 sarà infatti frutto della collaborazione con altre realtà del territorio.

“Sono entusiasta che finalmente il Teatro Binario venga gestito da un'associazione non profit di Cotignola, formata da cotignolesi in gamba, impegnati, che lavorano con passione – ha commentato l'assessore alla Cultura Paolo Brambilla -. Sono convinto che il nostro teatro possa rivivere una stagione intensa e coinvolgere maggiormente tutta la cittadinanza, confermandosi ancora una volta un valore aggiunto per il nostro territorio. Per questo faccio un sincero in bocca al lupo all'associazione Cambio Binario”.

“Il Teatro Binario, per le sue particolari caratteristiche, può rappresentare un completamento del sistema dei teatri della Bassa Romagna – si augura il responsabile dell'Area Cultura del Comune di Cotignola Giovanni Barberini -. In ragione delle dimensioni ridotte e dell'ambiente molto raccolto e accogliente, può ospitare eventi che sarebbero fuori luogo in teatri più grandi, come il Rossini di Lugo o il Goldoni di Bagnacavallo. Si pensa già da ora ad una serie di appuntamenti con la poesia, attraverso readings poetici, e con la filosofia. Queste rassegne saranno la naturale integrazione delle proposte dell'associazione Cambio Binario e del ricco tessuto associativo cotignolese che sarà invitato a collaborare”.