Imola. Arriva la prima novità per la Croce rossa dopo la nomina alla presidenza del comitato locale di Fabrizia Fiumi. Si tratta della creazione della componente unica, in sostanza tutti i componenti Cri sono ora “volontari della Croce rossa italiana”. Di qui l'importanza per tutti i soci attivi del comitato di Imola di presenziare all'assemblea che si svolgerà giovedì 28 febbraio, ore 20.30, al centro sociale “La Tozzona” (via Punta 24).
Le necessità della popolazione sono sempre tante e sono sempre più numerose le persone che bussano alla porta della Cri in cerca di aiuto: stranieri, ma anche tanti italiani, che con la crisi, la perdita del posto di lavoro, la cassa integrazione, la difficoltà occupazionale si trovano sempre più spesso in situazioni critiche.
Per questo, come ogni anno, il comitato Cri di Imola organizza la “Serata di solidarietà”: l'appuntamento è il 2 marzo, ore 20.30, all'hotel Molino Rosso, con l'ormai tradizionale programma, una cena seguita da lotteria con ricchi premi e danze. Per informazioni e prenotazioni telefonare allo 0542.22052 o passare in sede, in via Meloni 4.

“Si riparte da qui con il nuovo corso della Croce rossa italiana, con il lavoro di tutti e anche con la formazione di nuovi volontari per trasmettere loro gli strumenti necessari per essere artefici in prima persona del cambiamento. Come sempre la Cri vuole avvalersi di personale adeguatamente formato, sempre più consapevole del ruolo che rappresenta e del compito che è chiamato ad assolvere”, si legge nel comunicato.
Ovunque è presente la Cri ci sono anche i “soci ordinari”, che con il loro contributo sostengono e rendono possibili gli interventi benefici: “si può essere soci ordinari per essere protagonisti dell'avventura umanitaria della Cri, sostenendo così i principi che caratterizzano e rendono l’unico il movimento, usufruendo al contempo in caso di necessità degli sconti per il servizio di trasporto organizzato con mezzi e personale della Cri. Chi invece decida di spendere una parte del suo tempo per aiutare chi ha bisogno può diventare volontario. Informazioni in sede”.