Dal 1° gennaio 2013 sono entrati in vigore i nuovi trattamenti a sostegno del reddito contenuti nella riforma Fornero, che sostituiscono le indennità di disoccupazione ordinaria e con i “requisiti ridotti”. Solo per quest'anno è ancora possibile richiedere l'ex disoccupazione a requisiti ridotti (ora Mini Aspi 2012), per chi ha lavorato almeno 78 giorni nel 2012.

Occorre avere: almeno 78 giorni di lavoro dipendente (compreso il lavoro interinale) prestati nel 2012 anche non continuativi o in settori diversi; periodi di disoccupazione nel 2012; un'anzianità di lavoro di almeno una settimana (una giornata se in agricoltura) nel 2010 o in anni precedenti.

La domanda va presentata entro il 2 aprile 2013.

Visto che il periodo di riferimento è il 2012 è possibile chiedere questa indennità di disoccupazione anche se in questo momento il lavoratore ha un impiego. L’indennità viene corrisposta per la metà delle settimane lavorate ed è pari al 75% della retribuzione mensile media del biennio fino ad un tetto di 1.180 euro e del 25% per la parte eccedente.

Documenti necessari per la compilazione della domanda: codice fiscale e un documento di identità valido; copia di tutti i contratti di lavoro del 2012; codice Iban; contestualmente alla disoccupazione può essere richiesto l’assegno per il nucleo familiare, in questo caso portare con sé i redditi degli ultimi due anni di entrambi i coniugi e i codici fiscali; per gli insegnanti, i lavoratori agricoli, i domestici, i part-time, il lavoro a chiamata o intermittente, occorre il modello d.l. 86/88 (ritirabile anche presso i nostri uffici, da far compilare nei posti di lavoro del 2012) oppure copia delle buste paga dell'ultimo semestre.

Per informazioni e per la compilazione della domanda rivolgersi alle sedi territoriali della Camera del lavoro entro e non oltre il 2 aprile 2013.