Casalfiumanese. Sarà Fiordaliso, cantante grintosa che ebbe successo anche a Sanremo qualche tempo fa, “la marmellata” dal gusto fragrante che, con la sua musica, farà da colonna sonora alla sagra del raviolo che si svolgerà il 17 marzo a Casalfiumanese. La sagra del raviolo dolce è una festa dalle origini antiche che si svolge dal 1925 nel piccolo centro, un gioiellino del paese della valle del Santerno.

Anticamente la sagra aveva luogo in concomitanza con la Fiera del bestiame di San Giuseppe, che risale al 1738. Secondo la tradizione, i ravioli venivano regalati in occasione della sagra agli allevatori ad ai mediatori che venivano a Casalfiumanese in occasione della fiera del bestiame. Era un’occasione di festa per tutto il paese e si celebrava con abbondanti pranzi. Oggi la fiera del bestiame è stata soppressa e si fa festa la domenica più vicina al 19 marzo.

Nella giornata della sagra vengono lanciati dalla torre centrale del castello e da altre torri costruite per l’occasione, sacchetti di ravioli, che sono tipici dolci locali preparati artigianalmente, ripieni di marmellata o mostarda e conditi con liquore dolce e zucchero. Il tutto viene contornato con spettacoli e carri allegorici, sotto l’occhio vigile del cosiddetto “Conte Raviolone”, un personaggio di fantasia creato e che intrattiene  il pubblico accorso alla festa in attesa della distribuzione dei ravioli.

La ricetta magica del raviolo dolce di Casalfiumanese è la seguente.per  l’impasto: farina, uova, zucchero, strutto, latte e lievito, per il ripieno: marmellata, poi il raviolo viene chiuso, rigorosamente a mano, e cotto in forno.Per la guarnizione: alchermes e zucchero. Buon appetito alla folla che ogni anno va a trovare il Conte Raviolone nel suo borgo.