Imola. La sfida di sabato 9 marzo, alle 17.15, con l’Amendola Modena ha un valore immenso per l’Agriflor, le azzurre devono vincere e tenere immutate le distanze nella lotta per non retrocedere in serie D. L’avversario è abbordabile: “La partita è decisiva – dice il presidente della squadra di volley femminile Pasquale De Simone – perchè bisogna assolutamente vincerla, non ci saranno altre prove d’appello e l’incontro con l’Amendola Modena è una di quelle prove senza ritorno”.

L’Agriflor sta facendo i conti con un’annata piena di problematiche, intoppi che sono arrivati uno dopo l’altro: “Saremo ancora più rimaneggiati, da questa settimana non fa più parte del gruppo la palleggiatrice Giulia Monduzzi. Un altro problema per noi ma resisteremo fino alla fine per riuscire ad ottenere il traguardo della permanenza in serie C in un'annata in cui è capitato di tutto”.