Bologna. Giovanni Ardizzone, presidente dell'Assemblea regionale siciliana (Ars), si è recato in visita al museo della Memoria della strage di Ustica accompagnato dalla presidente dell'Assemblea legislativa regionale Palma Costi, e dalla senatrice Daria Bonfietti, presidente dell'associazione dei Familiari delle vittime.

Negli spazi del Museo è stato ricostruito con i pezzi recuperati in mare il relitto del Dc9 dell'Itavia partito da Bologna destinazione Palermo e abbattuto sui cieli di Ustica il 27 giugno del 1980. Nel corso dei colloqui, Ardizzone ha assicurato la collaborazione dell'Ars alle iniziative e alle celebrazioni.

“La strage di Ustica resta una ferita aperta per le nostre comunità, Bologna e Palermo, l'Emilia-Romagna e la Sicilia – afferma Palma Costi – la ricerca della verità continua a rappresentare un obbligo morale, in primo luogo nei confronti dei parenti delle vittime, e il fare memoria un dovere. Come Assemblea legislativa siamo al fianco dell'Associazione dei famigliari delle vittime e sosteniamo iniziative importanti come il Premio Scenario per Ustica, il prestigioso concorso teatrale nazionale dedicato ai temi dell'impegno civile e della memoria. Esprimo dunque soddisfazione per questa possibile collaborazione con l'Assemblea regionale siciliana, in vista del 33^ anniversario della strage, il prossimo 27 giugno, a testimoniare un impegno per la verità che dobbiamo soprattutto ai tanti che hanno pagato con la vita, da innocenti.”