Imola. Si svolgerà nelle giornate di giovedì 21 e venerdì 22 marzo presso la Terza Torre – Regione Emilia Romagna il 1° Congresso Cisl di Area Metropolitana Bolognese.

“Stiamo lanciando una sfida senza precedenti nel panorama delle organizzazioni di rappresentanza sociale – commenta Danilo Francesconi, segretario della Cisl Imola – siamo infatti la prima organizzazione che attua a livello nazionale un progetto di Spending Review interna finalizzato a snellire gli apparati per potenziare la propria prima linea di operatori e delegati“. Passeranno infatti da 117 a 69 le strutture Cisl a livello nazionale, da 10 a 6 in Emilia Romagna e in questo quadro si inserisce la nuova Unione di Area Metropolitana Bolognese formata dai rappresentanti delle Cisl di Imola e Bologna. Una specifica clausola nello statuto assicurerà infine una rappresentanza pari al 60% di lavoratori e delegati all’interno dei rinnovati organismi.

“Non ci spaventa il processo di unificazione – prosegue Francesconi – perché come Cisl imolese avremo qualificata e numerosa rappresentanza nei nuovi organismi e perché siamo perfettamente consapevoli dell’urgenza di modernizzare il nostro sindacato potenziando la sua azione di rappresentanza tra le persone sul territorio e aprendo maggiormente i suoi organismi ai lavoratori che tutti i giorni vivono l’organizzazione nei luoghi di lavoro“.