Imola. Alla faccia del rinnovamento e del largo ai giovani tanto predicato ma spesso non praticato in città. Nella commissione consiliare Bilancio, dove si discutevano anche i conti dell'Asp, il capogruppo di Per Imola Giuseppe Palazzolo, scusandosi per la domanda personale ma necessaria, ha chiesto alla direttrice dell'Asp Raffaella Stiassi “se sia vero che si trova già in pensione dal 1° gennaio e che ciò nonostante il cda presieduto da Gigliola Polii del Pd gli avesse rinnovato l'incarico”.

Silente e un po' imbarazzata la Stiassi, la presidente Poli ha replicato che “la Stiassi sarebbe in pensione, ma il suo mandato è legato al rinnovo del cda che è stato prorogato in vista della nuova legge regionale sull'organizzazione delle Asp”. E poi, il sindaco Daniele Manca ha deciso di rimandare il rinnovo di tutti i cda in scadenza a dopo le elezioni amministrative che si terranno il 26 e 27 maggio.

(m.m.)