Imola. Martedì 26 marzo il Comune di Imola, l’Istituto Comprensivo 2 e Università Aperta ricorderanno in diverse iniziative la figura di Quinto Casadio. La mattina del 26, alle 11, sarà apposta una targa alle scuole primarie di Chiusura per intitolarle a Quinto Casadio. Scuole che Casadio assunse a laboratorio del tempo pieno a Imola. Alla cerimonia, che terminerà con una performance degli alunni, parteciperanno tra gli altri il sindaco Daniele Manca, l’assessore alla scuola Marco Raccagna,  la dirigente dell’I.C. 2 Ernestina Spiotta e i familiari di Casadio. Il 26 pomeriggio, il Comune insieme ad Università Aperta organizzano alla sala Stagioni in via Emilia un convegno dal titolo “Un tempo pieno…di scuola”. Sarà l’occasione per ricordare Quinto Casadio, per avere memoria delle prime esperienze di tempo pieno alle elementari a Chiusura e a Montebello e parlare del presente e futuro della scuola imolese e italiana.

“Abbiamo pensato che questo fosse il modo per rispondere all’esortazione che la moglie di Quinto ha scritto in dedica al libro da lei pubblicato “Le radici di una vita” e cioè il cercare di far “restare vivo il suo ricordo in quanti lo conobbero, lo stimarono e lo amarono”, commentano Manca e Raccagna.