Faenza. Buone notizie dalle stazioni ecologiche di Hera sul territorio di Faenza e dei comuni del comprensorio. Nelle 6 stazioni ecologiche del territorio il 2012 si è chiuso registrando circa 123 mila accessi, oltre 4.400 in più rispetto all’anno precedente, ben 22.000 in più rispetto al 2010 In pochi anni questo servizio ha quindi ottenuto un riscontro sempre più positivo da parte della cittadinanza.

La stazione ecologica in via Righi a Faenza, con oltre 66 mila accessi, rappresenta da sola più della metà del dato complessivo di tutte le stazioni ecologiche del comprensorio. Qui rispetto al 2010 gli accessi sono cresciuti del 20%. Satndo a Hera, un ruolo importante nel consolidamento di questo trend positivo rivestono la sempre crescente sensibilità da parte dei cittadini, le attività di ammodernamento del sito, che proprio nel 2010 è stato oggetto di un importante programma di lavori per il suo rinnovamento e adeguamento alle nuove normative, le aperture straordinarie alla domenica mattina e le attività di educazione ambientale svolte nelle scuole, come ad esempio il progetto “Differenzia la tua scuola” che coinvolge oltre 8.500 studenti. Il dato in crescita è comunque generalizzato e si conferma in tutti i comuni del comprensorio. “Lavorare sul miglioramento continuo della rete delle stazioni ecologiche come punti di riferimento del nostro sistema di raccolta, semplificare e facilitare ai cittadini la pratica della raccolta differenziata pensiamo sia la strada da seguire – commenta Alberto Campri, responsabile ambiente Hera per i comuni del comprensorio faentino –, insieme all’incentivo degli sconti per chi si impegna di più”.