Bologna. Sono state oltre 80 le aziende che hanno partecipato alle prime due edizioni, ora Legambiente rilancia per il terzo anno consecutivo il premio “Economia verde Emilia-Romagna”, rivolto alle aziende promotrici di politiche imprenditoriali a favore dell’ambiente. L’iniziativa, organizzata con il sostegno di Unipol, e con i patrocini di Regione Emilia-Romagna, Aster, Unioncamere Emilia-Romagna ed Ervet è stata lanciata oggi con l’apertura del bando.

In questa terza edizione del Premio, le aziende partecipanti sono suddivise in tre categorie, agricoltura, industria e servizi per permettere un confronto più adeguato delle migliorie e delle buone pratiche che ognuna di esse ha attuato in riferimento al proprio settore di appartenenza.
Le iniziative verranno valutate sulla base di tre criteri: ambientale, sociale ed economico. Nel primo parametro si terrà conto del beneficio ambientale derivante dal progetto o dall’attività presentata; il secondo criterio valuterà gli elementi di carattere sociale (posti di lavoro creati, produzione di indotto, coinvolgimento delle comunità locali ecc); riguardo agli aspetti economici, infine, si considereranno i risultati legati all’attività in termini di risparmi ottenuti, aumento di vendite, crescita dell’azienda e così via. Dalla combinazione dei risultati verranno individuati i progetti esemplari, le soluzioni più innovative e le buone pratiche facilmente replicabili.

“In un momento di crisi economica, finanziaria e ambientale – afferma Lorenzo Frattini, presidente di Legambiente Emilia Romagna – l’obiettivo è quello di dare visibilità e supportare le imprese che nella nostra regione attuano azioni  concrete  di buona mobilità, di uso del territorio, di riduzione di consumi e risorse, di creazione di prodotti e servizi verdi. Un modo per riconoscere i meriti di quella parte di mondo imprenditoriale che pensa che lavoro e sostenibilità sia il binomio necessario per superare questo momento difficile”.

“La green economy – dichiara Pierluigi Stefanini, presidente del Gruppo Unipol – rappresenta per l’Italia un’opportunità di sviluppo sostenibile che Unipol ritiene strategica per il nostro Paese. Il premio è un’opportunità per  valorizzare e diffondere le buone pratiche, spesso sviluppate da piccole imprese sul territorio, per concorrere a innovare e rendere più ‘smart’ la cultura imprenditoriale italiana e per creare nuovi posti di lavoro”.

Le iniziative dovranno essere state avviate negli ultimi 3 anni. Sono ammesse imprese con sede in Emilia-Romagna o la cui attività candidata al premio venga effettuata in regione. La richiesta di partecipazione dovrà essere inviata entro e non oltre il 30 aprile 2013 via mail a premio@legambiente.emiliaromagna.it, oppure consegnate a mano o inviate per posta alla sede regionale dell’associazione: Legambiente Emilia-Romagna – Piazza XX Settembre, 7 – 40121 – Bologna

Il bando  e la modulistica del Premio possono essere scaricati dal sito www.premioeconomiaverde.it.