Imola. C'è una epidemia di edera che sta infestando gran parte degli alberi lungo il fiume Santerno e nelle zone non curate dall'uomo, tra cui la riva del rio che passa di fronte alla scuola Pelloni Tabanelli. Le edere, che in questo periodo si notano bene in quanto gli alberi non hanno ancora foglie, lentamente aggrediscono la pianta fino a soffocarla e a provocarne la caduta, con evidenti rischi per le persone e gli animali.
Per non dimenticare che ogni volta che un albero muore il nostro ambiente perde un importante e positivo protagonista. Alberi anche centenari vengono inesorabilmente condannati a morte. Con la recente nevicata molti di questi alberi sono caduti nel fiume e anche vicino alle strade, arrecando danni non indifferenti. Segnaliamo, in particolare, che la via Codrignano, soprattutto nel primo tratto vicino a Imola, è affiancata da molti alberi assaliti dall'edera e a rischio caduta sulla strada.
(Davide Giordani)