Imola. Come previsto le scelte dei dirigenti di Sel a Imola (non allearsi con il sindaco Daniele Manca al primo turno delle elezioni amministrative del 26 e 27 aprile) sono state sovvertite dal livello provinciale del partito di Vendola.

Secondo Francesco Chiaiese, coordinatore locale, “è un gravissimo attacco alla democrazia. Sel Imola, ieri sera in assemblea provinciale, é stata imbavagliata. I dirigenti provinciali e regionali hanno meschinamente stretto l'accordo con il Pd e altrettanto meschinamente hanno messo in scena uno spettacolo indegno per tutta l'assemblea. Peccato che parecchi compagni e parecchie compagne abbiano prestato il fianco (non tutti con malizia). Daniele Manca crede di aver fatto una mossa intelligente e furba baipassando e inciuciando con i nostri dirigenti. Invece, ha solo confermato il nostro giudizio negativo nei suoi confronti. Stasera alle 18 vi spiegheremo tutti i perché dei no a Manca. Applicheremo l'art.5 dello statuto nazionale. Il simbolo ci spetta”.

 

(Massimo Mongardi)