Imola. Si chiama “Progetto Comune” la lista civica con cui l’Italia dei Valori sosterrà il sindaco uscente Daniele Manca alle amministrative di maggio 2013. Dopo aver appoggiato Ingroia, al di fuori dell'alleanza di centro sinistra alle scorse politiche, oggi l'Idv motiva così la scelta: “Le previsioni economiche globali  prevedono 'tempesta' almeno sino alla fine del 2015, il territorio imolese non sarà dispensato da queste dinamiche che si sono già innescate e che porteranno, in particolare nei comparti ceramico, edile e commercio, a centinaia di esuberi da gestire, ergo tensioni sociali inedite. Il modello di governo Pd locale è da riformare profondamente ma, ad oggi, è l’unico interlocutore che ha la competenza e le risorse umane ed economiche, per governare la difficile traversata oltre la crisi”.

Non mancano però le condizioni poste a Manca, anche se è difficile capire se arriva un no, quale sarà al'atteggiamento dell'Idv una volta già deciso l'appoggio. “Riforma della governance sulle partecipate a partire dal Conami; riforma della Asl locale e attuazione del governo clinico; riforma del modello di sviluppo del territorio basato sul sistema economico complementare (modello Nantes); trasparenza, merito ed equità”.